Vimeo vieta il progetto Veritas Account per la pubblicazione di video che espongono la censura di Google, pregiudizi politici

Vimeo

Poco tempo dopo che il progetto Veritas esponeva Google per il loro pregiudizio politico e la manipolazione dei motori di ricerca, le misure repressive e la censura si fecero veloci e pesanti. YouTube ha bandito il video di Project Veritas sulla base di una "violazione della privacy", mentre Reddit si trasferiva definitivamente sospendi l'account di Project Veritas. Partecipare alla mischia è il sito di video hosting Vimeo, che ha anche vietato l'account di Project Veritas per essere "odioso", "diffamatorio" e / o "discriminatorio".

La notizia arriva per gentile concessione di un tweet che il capo di Project Veritas James O'Keefe ha condiviso a giugno 26th, 2019, confermando che Vimeo fa parte della brigata della censura.

Fondamentalmente a questo punto, Project Veritas ora ha solo la versione del video ospitata Bitchute.com.

È possibile visualizzare il video di informazioni privilegiate originali e la testimonianza di chi segnala, completi di documenti, tramite il video qui sotto.

Quello che stiamo vedendo qui è la grande tecnologia che si sta muovendo per censurare il maggior numero possibile di questi contenuti poiché espone Google come un editore, censura, soppressione e rimozione di contenuti per adattarsi alla sensibilità politica del suo staff.

Il membro del Congresso Gohmert ha anche rimproverato Google per questo gioco di potere di censura, affermando che hanno bisogno di avere la loro immunità dalla sezione 230 Communications Decency Act spogliato, e citato nel dimenticatoio attraverso azioni collettive.

Resta da vedere se qualcosa verrà effettivamente pubblicato, ma il Congresso ha invitato alcuni rappresentanti di Google, ma non è stato molto utile, poiché hanno per lo più ostacolato le risposte e ignorato la gravità della situazione.

Ciò che deve davvero accadere è che le accuse di tradimento e di ingerenza delle elezioni debbano essere portate contro Google e sanzioni gravi comminate contro di loro, oltre a rompere la società e rimuovere la loro immunità. Ma il governo sembra lento nell'agire, e con le elezioni 2020 all'orizzonte non hanno molto tempo per impedire a Google di mettere in atto il loro piano per impedire che il presidente Donald Trump venga rieletto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.