YouTube sta sopprimendo e demonetizzando le notizie di Vic Mignogna, secondo YouTubers

Soppressione di YouTube

Alcuni YouTubers stanno segnalando che c'è una censura che si sta facendo strada nel loro angolo di creazione di contenuti, in particolare per quanto riguarda il contenuto di Vic Mignogna che producono, che è iniziato tutto all'inizio di quest'anno dopo che il doppiatore di anime è stato colpito da alcuni accuse spurie di cattiva condotta che lo ha portato a essere sparato da Funimation insieme a lui vendicarsi con una causa.

YouTuber Hero Hei ha pubblicato un breve video di quattro minuti che mostra che i suoi video che coprono il dramma di Vic Mignogna hanno avuto un notevole calo nel pubblico e ora i video sono stati demonetizzati.

Ora è difficile ottenere un indicatore corretto su come si presenta la demonetizzazione, a meno che non sia possibile confrontarlo con altri contenuti Mignogna non Vic, e quindi scoprire le visualizzazioni medie del contenuto di Mignogna rispetto alle visualizzazioni medie del contenuto non Mignogna per vedere cosa i tassi di abbandono sono (se ce ne sono) e lo confrontano nel periodo in cui si è verificato il sospetto filtraggio e censura. In questo momento è difficile dire se si tratta di YouTube che ha come target contenuti Mignogna o se si rivolgono a YouTubers come Hero Hei.

Tuttavia, questo non è solo un problema di Hero Hei. Egli menziona che anche altri YouTubers hanno sperimentato qualcosa di simile, e stava parlando di questo argomento in una serie in due parti con Jeremy da Geek e giocatori.

Ma parlare di soppressione e censura tra una piccola cerchia di creatori di contenuti potrebbe sembrare una teoria del complotto per le persone che guardano fuori. Tuttavia, Matthew Robert Patrick ha fatto un recente video sugli algoritmi di soppressione e censura su più livelli di YouTube.

Il video, pubblicato su I teorici dei giochi canale su giugno 23rd, 2019, copre le pratiche di YouTube per sopprimere e demonetizzare i contenuti che considera "maturi". Questo problema non è necessariamente nuovo e Maximilian Christiansen ha informato la community in merito all'algoritmo di YouTube che ha come target il contenuto "maturo" e che limiti l'età per ridurre le visualizzazioni, oppure auto-demonetizzando il contenuto se presenta sangue, esplosioni o certi tipi di violenza anche prima Mortal Kombat 11 rilasciato.

Quello che potrebbe essere nuovo per alcune persone è che YouTube ha un filtro aggiuntivo in aggiunta a quello che gli inserzionisti utilizzano già per valutare il contenuto. Questo altro filtro classifica i contenuti in base a chi ritiene che il contenuto sia appropriato per una certa età.

Un'altra cosa interessante che il video mette in evidenza è che, anche quando ti auto-censuri con bip e rumori per ridurre il linguaggio che YouTube trova offensivo, possono comunque penalizzare il video per questo. Quindi anche l'autocensura non è sufficiente per allontanare la demonetizzazione dell'algoritmo o il filtro di raccomandazione abbassato.

Ciò rende le cose ancora peggiori per alcuni creatori di contenuti perché anche se non usi espressioni volgari, anche se non mostri immagini oscene, o contenuti violenti, o addirittura citi ciò che YouTube considera come "contenuto odioso", c'è anche quello che viene chiamato "Contenuto borderline". Ora questo è qualcosa che il CEO di YouTube, Susan Wojcicki, menzionò durante l'evento Re / Code, in cui parlò di avere "Rater" indipendenti che valutare il contenuto che influisce sull'algoritmoe alla fine decide di non raccomandare quel contenuto al pubblico più ampio. Tutto questo fa parte di una più ampia discussione su YouTube e le pratiche di censura di Google, come coperte da Tim Pool.

Hero Hei sospetta che le notifiche non stiano nemmeno informando i suoi abbonati sul contenuto che YouTube sta sopprimendo, ma potrebbe essere una miscela di più filtri sul posto: raccomandazioni limitate, auto-demonetizzazione per ciò che l'algoritmo considera "contenuto borderline", e possibilità di aggiungere determinati canali all'elenco delle shadow-ban, che Google utilizza per sopprimere la visibilità di determinati tipi di contenuti.

Mentre è facile liquidare queste affermazioni come teorie del complotto, il fatto che Project Veritas abbia effettivamente pubblicato Google tramite e-mail e documenti avere un pregiudizio politico che usano per censurare, manipolare e sopprimere i contenuti appesantisce definitivamente le affermazioni che alcuni argomenti importanti su YouTube - come la copertura positiva di Vic Mignogna - potrebbero essere mirati e soppressi.

Dato che Google non è stato onesto su nessuna delle sue pratiche di censura, l'unico modo per scoprire veramente chi è il loro target e perché è possibile attraverso la fase di scoperta dell'attuale causa che ha come obiettivo la società per l'assunzione di discriminazioni.

(Grazie per le notizie Ebicentre)