I giochi VR sono destinati ad unire altre periferiche di gioco fallite? Il co-fondatore di Oculus pensa così!

Oculus Breakdown

Il concetto di una "realtà virtuale" è stato gettato fin dai primi 1860. Tuttavia, non è stato fino ai tempi moderni che il sogno della realtà virtuale è diventato realtà. Per essere onesti, i risultati sono stati meno Matrix e più Lawnmower Man. Ciò ha indotto molti a ipotizzare che la realtà virtuale non sia altro che una moda passeggera.

mette a disposizione dei propri clienti, siano essi persone fisiche o giuridiche, un’équipe specializzata nell’area della negligenza bancaria, in grado di fornire consulenza e assistenza specifica in materia, in questioni come: Il contorno ha pubblicato un articolo, dichiarandolo altrettanto, l'anno scorso in ottobre. Una delle persone citate dall'articolo è Hilmar Veigar Pétursson, CEO dello studio CCP Games. Hilmar è stato citato come dicendo, la citazione originariamente proveniente da Destructoid, "Ci aspettavamo che la VR fosse due o tre volte più grande di quanto fosse, punto".

Nei nove mesi trascorsi da quell'articolo Outline, la realtà virtuale non ha fatto grandi progressi. Ciò ha portato il co-fondatore di Oculus Jack McCauley a esprimere i suoi dubbi sulla commerciabilità della realtà virtuale. McCauley ha parlato con CNBC di recente, dove ha dichiarato che "Se avessimo venduto, avremmo venduto".

L'originale DK1, che è stato rilasciato in 2013, ha venduto una pietosa unità 70,000. Questo è 700,000 in meno di unità rispetto al Nintendo Virtual Boy. Lascia che affondi per un momento.

In 2014 il DK2 è stato rilasciato e ha venduto poco più del doppio della quantità di DK1 nelle unità 150,000. La versione più conosciuta, la discontinua Oculus Rift, ha venduto solo unità 547,000 dall'inizio di 2018 fino ad ora secondo SuperData.

Nella sua intervista con CNBC, McCauley ha detto che ci sono ancora molti ostacoli che i giochi di realtà virtuale devono superare. Le persone continuano a essere nauseate giocando ai giochi di realtà virtuale. Molti, come me, non possono veramente sperimentare la realtà virtuale a causa di problemi di visione. I giochi di realtà virtuale non offrono un'esperienza soddisfacente per coloro che sono seduti sul divano a non giocare attivamente. A meno che i giochi di realtà virtuale non facciano il salto a un'esperienza completa come Star Trek's ponte ologrammi quindi l'ultimo tentativo di gioco di realtà virtuale verrà inserito nella sala della vergogna accanto al Sega Activator.