La legge francese punta alle piattaforme fini $ 1.4 milioni per non censurare "Discorso di odio"
Censura francese

C'è una nuova proposta anti-discorso presentata dai parlamentari francesi sotto forma di un disegno di legge che penalizzerebbe finanziariamente i titolari di piattaforme per l'incitamento all'odio. Dovrebbe esserci un voto sul conto presto, che vedrebbe le compagnie tecnologiche sostenere una multa di 1.4 milioni se non rimuovono "incitamento all'odio" entro le ore 24.

CNBC riferisce che il disegno di legge ha già ricevuto un'ampia approvazione da parte dei politici francesi, ma c'è un voto finale che si terrà a luglio 9th, 2019 prima che possa essere convertito in legge.

Il disegno di legge andrebbe bene per i titolari della piattaforma per non aver rimosso "l'incitamento all'odio" che viene loro riferito entro le ore 24.

Il disegno di legge è molto simile a una legge che è stata approvata in Germania che vedrebbe anche le multe passate a società di social media per non rimuovendo "incitamento all'odio" entro le ore 48.

I principali organi di stampa non si sono opposti a questa legge molto perché si adatta al loro desiderio di censura.

La Collina ha pubblicato un pezzo di opinione che critica la Francia per andare avanti con la decisione di tenere fondamentalmente le grandi aziende tecnologiche per le palle e tentare di costringerle a censurare i contenuti ritenuti "incitamento all'odio".

Come indicato nel pezzo d'opinione, però, che cos'è "discorso d'incitamento" e come lo definisci?

Continuiamo a vedere queste misure messe in atto per impedire che "contenuti odiosi" si diffondano o rimuovano contenuti "estremisti", mentre questi termini proposti per disciplinare la parola sono strutturati intorno alle definizioni più deboli e più opache, al punto che può essere modellato, modellato e tagliato in qualsiasi cosa desideri la parte di controllo.

È un gateway per l'Inquisizione Intersectional per utilizzare la censura su carta bianca praticamente su qualsiasi cosa, dalle immagini, ai meme, alle notizie. Possono chiamare qualsiasi "incitamento all'odio" e averlo rimosso.

Abbiamo visto Facebook svolgere un'azione simile quando hanno deplatformato Paul Joseph Watson e altri sapientoni sulla base del fatto che hanno sposato Idee "pericolose".

Proprio così ... puoi essere completamente messo a tacere online per avere idee "pericolose". E ora ci sono ammende legate a queste azioni per assicurare che anche se le piattaforme di social media non pensano che un determinato post, idea o persona sia pericolosa, il governo può ritenerlo e farlo rimuovere.

Benvenuti nella distopia del mondo reale di cui eravamo abituati a leggere nei romanzi anni fa.

(Grazie per la segnalazione il detective Pikachu)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!