L'attacco doloso contro lo studio di animazione di Kyoto rivendica almeno 16 Vive

Violet Evergarden

Un piromane ha versato benzina sulle persone e in tutto lo studio di Kyoto Animation a Kyoto, in Giappone, a luglio 18th, 2019, provocando un incendio che ha causato la morte di almeno 16 persone, secondo i primi rapporti.

NHK Giappone ha riferito che almeno 16 persone sono morte per le loro ferite e che almeno una dozzina di altre sono state ferite nell'attacco. Intorno alle persone 70 si trovavano nell'edificio al momento dell'incendio.

La polizia è riuscita ad arrestare il sospetto che, secondo quanto riferito, ha commesso l'atto, e presumibilmente ha circa 40 anni. L'unico aspetto del sospetto menzionato nell'articolo della NHK era che aveva gridato "muori" in giapponese.

Come notato nei tweet, il sospetto diffonde il liquido infiammabile attorno all'edificio prima di accenderlo.

Secondo Crunchyroll, intorno a 20 mancano ancora persone.

La notizia non è stata accolta bene da molti fan sia in Giappone che in Occidente data l'illustre storia dello studio e molti dei rinomati progetti animati su cui hanno lavorato dal 1981. Probabilmente sono più conosciuti per Full Metal Panic !, K-On! e acclamato dalla critica Clannad, ma più recentemente Kyoto Animation è diventata sinonimo delle recenti trasmissioni di Violet Evergarden, che è stato acclamato dalla critica da varie pubblicazioni dei media.

Il motivo esatto per cui l'uomo ha deciso di attaccare le persone in studio e rivendicare così tante vite non è stato rivelato in questo momento, ma alcuni rapporti indicano che era un romanziere leggero di nome Yutaro Togashi. Non è chiaro esattamente il motivo per cui avrebbe preso di mira così tante persone innocenti, poiché sembra che qualcosa sarebbe accaduto proprio fuori dalla Svezia o dalle zone vietate della Gran Bretagna.

(Grazie per le notizie, RichardGristle, Wondy Bergers e Ebicentre)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.