Koch Media non esclude altre esclusive a tempo su Epic Games Store
Metro Exodus

Koch Media - la società madre di Milestone, Warhorse Studios e Deep Silver e la consociata di THQ Nordic - si sono trovati in acqua calda con i fan quando hanno firmato un accordo di esclusività a tempo con Epic Games per il rilascio di Metropolitana: Esodo. In una recente intervista, il CEO di Koch Media ha affermato che l'Epic Games Store è stato positivo per il mercato e che non sta escludendo la possibilità di rendere più esclusivi i loro prossimi titoli Epic Games Store.

Il colloquio si è svolto presso GamesIndustry.biz con il CEO di Koch Media Klemens Kundratitz, che ha spiegato ...

“Complessivamente, sono ancora dell'opinione che ero all'inizio che, come industria e come editore, dovremmo dare il benvenuto a Epic e al loro modello di business. Abbiamo una forte relazione con Epic e continuiamo ad avere anche una forte relazione con Steam. È un peccato non poter annunciare questa collaborazione prima. Non è stato perfetto. "

"Non perfetto" è un eufemismo.

Fondamentalmente hanno usato Steam per trasmettere, pubblicizzare e promuovere il rilascio di Metropolitana: Esodo a milioni di persone e poi si sono voltati e hanno venduto il gioco esclusivamente su Epic Games Store per PC.

È sicuro dire che molti fan erano infastiditi. La risposta alla loro rabbia, però, era censura e divieti.

Ci sono state segnalazioni che Metropolitana: Esodo eseguito bene, ma non è mai stato chiarito quale percentuale di tali vendite fosse vendite organiche di PC e quali fossero quelle "Vendite garantite" fornito da Epic Games.

Ad ogni modo, i giocatori non erano entusiasti dello switcheroo, portando a un grande risentimento verso l'editore e Epic Games.

Kundratitz era disposto a soffrire per il contraccolpo perché ritiene che valga la pena sostenere il modello di business di Epic, raccontando a GamesIndustry.biz….

"Come azienda, dobbiamo fare le cose in cui crediamo", ha detto. “Facciamo anche errori ma questo non è stato un errore. Dobbiamo abbracciare un partner digitale che offra un modello di compartecipazione alle entrate molto più avvincente di chiunque altro, e penso che fungano da modello per noi e anche per altri partner digitali: una divisione 70 / 30 è francamente anacronistica ”.

Correzione: ogni grande distributore prende 30%.

Come sottolineato nel pezzo su Ubisoft, se si lamentano del taglio della distribuzione di Steam e del ritiro dei loro giochi dal negozio di Valve, potrebbero anche estrarre i loro giochi dalle piattaforme Xbox, PlayStation, Nintendo, iOS e Android, dal momento che prendono anche 30% di sconto sulla parte superiore dei ricavi.

Fondamentalmente molti editori e direttori di pubbliche relazioni stanno usando disinformazione e tattiche diffamatorie contro Valve per sostenere Epic Games. Sfortunatamente, dal momento che non abbiamo giornalisti reali nei media dei giochi, solo attivisti e propagandisti, questo porta molte persone a rigurgitare le menzogne ​​che Valve 70 / 30 ritaglia per Steam è in qualche modo "irrealistico" o "irrealizzabile", anche se è come funziona ogni principale distributore.

Questo non vuol dire che il taglio 70 / 30 di Valve non è nemmeno statico; riduce per gli sviluppatori più vendono, con una suddivisione 80 / 20 per i giochi che spostano $ 50 milioni di prodotto. Valve ha apportato la modifica in risposta alla riduzione delle entrate di Epic alla fine di 2018.

Potresti tecnicamente aggirare la maggior parte dei distributori e dei punti vendita, ma raggiungeresti quante più persone? In genere, la semplice risposta è un enfatico "No!". 30% copre le commissioni di distribuzione e la copertura del mercato, quest'ultima delle quali non sarà possibile ottenere vendite da un portale isolato e autonomo.

Sviluppatori intelligenti, come Unfold Games, hanno evitato la trappola dell'esclusività di Epic, mentre editori come Bandai Namco preferiscono mantenere i loro giochi accessibili su quante più piattaforme possibile, evitando le offerte di esclusività di Epic Games Store, come riportato da nicchia Gamer.

Indipendentemente da ciò che stanno facendo più studi pro-consumer, Kundratitz è ancora convinto che se l'accordo giusto rotolasse, prenderebbero comunque in considerazione un lancio esclusivo a tempo su Epic Games Store, dicendo a GamesIndustry.biz ...

"Abbiamo molti giochi su Steam, incluse molte nuove uscite come Iron Harvest. Ma non escludo di fare di nuovo un'esclusiva con Epic. "

Quindi il gioco è fatto, gente.

Non essere scioccato se altri giochi di Koch appariranno come esclusivi a tempo su Epic Games Store nel prossimo futuro.

(Grazie per il suggerimento s_fnx)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!