YouTube termina il canale di James Allsup poco dopo il divieto di Iconoclast

James Allsup vietato

La censura è in aumento e nessuno sta facendo nulla al riguardo. Molti di sinistra che si presentano come Centrists ™ sostengono che sono solo le società private a prendere decisioni indipendenti su chi non vogliono sulla loro piattaforma, il tutto mentre un insormontabile gruppo di prove mostra che questi divieti sono guidati ideologicamente per spingere un tipo molto specifico di narrativa, specialmente portando alle elezioni di 2020. Bene, YouTube ha intensificato i suoi sforzi per mettere a tacere le voci che non si allineano alla loro politica e che includevano sia Iconoclast che James Allsup, entrambi banditi dalla piattaforma a pochi giorni l'uno dall'altro.

KotakuInAction 2 ha notato che l'account di James Allsup è stato rimosso da YouTube. Se si tenta di visitare Allsup's Canale YouTube, viene visualizzato il seguente messaggio.

I video di Allsup sono già stati cancellati dalla maggior parte di Google, quindi l'unico modo per trovare i suoi contenuti o canale dalla cache (per ora) è attraverso i motori di ricerca come Yippy.com.

Allsup in realtà ha risolto il problema con la sua Conto Gab, dove ha pubblicato un post che inizia con "È sparito" in agosto 26th, 2019.

Come sottolineato da Allsup, non ha avuto avvertimenti sul canale o violazioni della comunità, ma il suo account era ancora rovinato. Questo è molto simile al modo in cui Patreon bandito James Allsup a dicembre di 2018, insieme a Sargon di Akkad e Milo Yiannopoulos. Usando termini nebulosi e giustificandolo dicendo che gli utenti si sono impegnati in un "discorso di odio", una frase che gli ideologi usano per chiudere e censurare chiunque dica qualcosa che non gli piace.

Il divieto di Allsup su YouTube si avvicina anche a seguito di YouTuber Iconoclast che perde anche il suo canale a causa di vaghi motivi.

Iconoclast ha parlato della risoluzione su Twitter in risposta alla perdita di account di Allsup.

Secondo Social Blade, Allsup aveva raccolto più di 451,000 abbonati e oltre 71 milioni di visualizzazioni al momento della chiusura del suo account.

Il canale YouTube di Iconoclast aveva abbonati 213,000 al momento della risoluzione, insieme a oltre 20 milioni di visualizzazioni video, secondo Social Blade.

Ciò avviene dopo che YouTube ha iniziato a vietare e chiudere account che ospitano video della seconda guerra mondiale, inni nazionali e canali contenenti filmati di momenti storici, come CriticalPast.

Hanno anche terminato Conti a tema Sabaton, insieme al videogioco e al commentatore socio, Krogan americano.

Come sottolineato da Brittany Sellner, la censura si sta decisamente muovendo in una direzione molto specifica.

Google ha già ammesso che lo sono cercando di influenzare le elezioni di 2020, ma per qualche ragione il governo è stato lento ad agire contro l'ovvia censura politicamente motivata che sembra reprimere le voci opposte ai loro standard ideologici.