Il CEO di Bungie, Pete Parsons, vuole creare multi-franchising ed espandere il destino di 2025

In una recente intervista, il CEO di Bungie, Pete Parsons, rivela che la società punta a diventare una delle "migliori compagnie di intrattenimento al mondo". Il piano o la strategia di Bungie prevede il miglioramento Destino e creando più franchising che precedono l'anno 2025.

Mentre Destiny 2 di La versione per PC dell'espansione Steam e Shadowkeep uscirà il 1 ° ottobre 2019, sito web IGN (archive.org) ha avuto la possibilità di intervistare Parsons, CEO di Bungie, su ciò che giocatori e fan possono aspettarsi dalla società, Destiny, e su ciò che l'anno 2025 potrebbe portare.

Alla domanda sulla separazione da Activision, ecco cosa ha detto il CEO di Bungie sull'intera faccenda:

"Pensi che questo sarà un grande fattore di stress, ma è diventato un punto molto luminoso sulla nostra capacità di portare prodotti sul mercato e sui clienti".

Mentre Parsons continuava a parlare del futuro di Bungie e dei piani dell'azienda che andavano avanti, l'amministratore delegato aveva questo da dire:

“Con 2025 abbiamo un percorso piuttosto specifico per assicurarci di trasformare Destiny e di avere altri franchising sul mercato. Dobbiamo costruire il nostro gruppo editoriale, ma parte della nostra visione è anche quella di diventare una società di intrattenimento in franchising.

 

Penso che la visione a lungo termine di Bungie sarebbe, abbiamo mondi come il Destino in cui sono posti fantastici in cui andare e costruire amicizie, e iniziamo a introdurre nuovi mondi di cui le persone tengono molto. "

Nel caso in cui non ricordi, Bungie ha stretto una partnership con NetEase a giugno 1st, 2018. In un segmento su bungie.net, apprendiamo che quanto sopra non è nulla di nuovo:

“[…] Siamo lieti di annunciare che abbiamo stretto una nuova partnership con NetEase per aiutarci a esplorare nuove direzioni. Con la loro esperienza nel settore, ci daranno il potere di costruire nuovi mondi e invitare giocatori, vecchi e nuovi, a unirsi a noi lì. Ci aiuteranno a supportare team separati all'interno di Bungie per dare vita alle nostre più recenti ambizioni. ”

Lo stesso giorno, 1st di giugno, 2018, CEO dello studio Bungie, ha intervistato il sito di pubblicazione gamesindustry.biz per trasmettere quanto segue sulla partnership con NetEase:

“Per ora, siamo grati per l'opportunità di dare il benvenuto a NetEase in famiglia. Abbiamo una visione audace da esplorare con loro […] ”

È stato menzionato in passato che Bungie ha raggiunto questo accordo con NetEase per $ 100 milioni, ma sito Web Polygon (archive.is) ha ribadito che l'affare è ancora per lo stesso importo di 10th di gennaio, 2019:

"In 2018, Bungie ha siglato un accordo con la società Internet cinese NetEase per stabilire il produttore di giochi come una" società di intrattenimento multigiocatore globale ". Bungie ha ricevuto un investimento da $ 100 milioni da NetEase per aiutare lo studio a costruire nuovi team e nuovi mondi, Pete Parsons, CEO di Bungie, ha dichiarato allora. "

Parsons ha anche spiegato in 2018 a gamesindustry.biz perché la partnership è nata con la società cinese:

“In realtà questa partnership consiste nel portare le competenze di NetEase, condividendo idee e permettendoci di incubare nuove idee. Non esiste un accordo esplicito per pubblicare i nostri giochi in Cina. È più che condividono la nostra passione per i giochi, la nostra passione per la costruzione di mondi che ispirano amicizie e la costruzione di comunità, e questo è il fulcro di tutto ciò. ”

In altre parole, Bungie si è seduto sull'idea di espandersi nell'editoria e di voler diventare un grande attore nel settore dei giochi (per quanto riguarda l'editoria e lo sviluppo) e ritiene che tutto ciò possa essere fatto fino all'anno 2025 .