Il trailer della storia di Surge 2 vede il mondo in subbuglio

Surge 2

Focus Home Interactive ha rilasciato un nuovo trailer di Surge 2 poco prima del rilascio del 24 settembre alla fine del mese. Il trailer è il trailer della storia, incentrato sulla storia del gioco e sul ruolo che il personaggio del giocatore assume negli eventi che si svolgono.

Il trailer delinea come l'umanità sta appassendo e che le uniche scelte che l'umanità ha lasciato sono la vita eterna o l'oblio.

Vediamo che il parassita naniti dall'originale The Surge continuano a diffondersi in tutto il mondo come una pestilenza, costringendo il personaggio-giocatore in una situazione tumultuosa in cui devono combattere per sopravvivere contro mostri, rischi biologici e mostruosità meccaniche.

È possibile controllare il trailer qui sotto.

Devo essere completamente onesto qui, non mi piace che ci sia un mondo in gioco in contrasto con il viaggio più personale del primo gioco.

Nell'originale hai interpretato un ragazzo che era un paralitico che stava subendo una procedura per utilizzare un esoscheletro cibernetico per migliorare la sua mobilità. Quel viaggio personale prese una svolta straziante quando l'esoscheletro che gli fu dato si rivelò essere un impianto di combattimento, e la struttura in cui si recò per eseguire la procedura cadde preda di un esperimento andato storto e fu invasa dai naniti precedentemente menzionati.

Nel primo Ondata la storia si intensificò man mano che il viaggio procedeva, passando da un semplice compito di sopravvivenza a cercare di impedire alla Creo Corporation di distruggere il pianeta.

Può essere Surge 2 manterrà la sua storia radicata all'inizio e si espanderà in seguito, ma il tocco personale è ciò che pensavo abbia aiutato a portare il primo gioco a un livello più credibile e disperato che ha fatto sentire i giocatori più attaccati all'azione. Vedremo se il Deck 13 può realizzare la stessa sensazione con Surge 2.

Puoi cercare il gioco in uscita su Xbox One, PS4 e PC a partire dal 24 settembre.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.