Blizzard perde lo sponsor di Mitsubishi dopo aver sanzionato il campione di Hearthstone per aver sostenuto Hong Kong
Blizzard Mitsubishi

Blizzard ha perso un importante inserzionista secondo i recenti rapporti, con Mitsubishi Motors Taiwan che si ritira appena prima di BlizzCon a seguito delle azioni di Blizzard contro il pietra del focolare Campione di e-sport, Chung "blitzchung" Ng Wai, per aver parlato a sostegno dei manifestanti di Hong Kong.

Secondo MMORPG, un portavoce di Mitsubishi, Erica Rash, ha rivelato in una dichiarazione che la società aveva ritirato un accordo di sponsorizzazione con Blizzard. Un passaggio dal Daily Beast l'articolo dice ...

"Due giorni dopo che la società ha annunciato che avrebbe vietato il giocatore Hearthstone professionista con sede a Hong Kong Chung Ng Wai, Mitsubishi Motors Taiwan ha concluso la sua sponsorizzazione degli eventi di eSport di Blizzard, secondo Erica Rasch, portavoce di Mitsubishi."

Questo arriva solo una settimana prima della BlizzCon, che dovrebbe svolgersi all'inizio di novembre. La società si sta riprendendo da un sacco di respingimenti da parte della comunità su come hanno gestito le proteste di Hong Kong, in particolare punendo giocatori e commentatori per aver difeso la libertà e la libertà.

Circolavano anche voci secondo cui Blizzard aveva scatenato la sessione di domande e risposte alla BlizzCon, come riportato da TheQuartering.

Per un breve periodo Blizzard ha continuato a fare tendenza in tutto il mondo con gli hashtag #BoycottBlizzard e #BlizzardBoycott a causa del fatto che inizialmente avevano licenziato i due commentatori che erano presenti quando Blitzchung ha urlato "Liberate Hong Kong!" In un'intervista post partita dopo aver vinto il pietra del focolare campionato.

Blizzard parzialmente rinnegato riassumendo le ruote ma sospendendole per sei mesi insieme a blitzchung, anche se le ruote hanno letteralmente fatto nulla di male. In effetti, le macchine per colata continua non hanno fatto altro che ridacchiare quando Blitzchung ha fatto la dichiarazione.

In ogni caso, sembra che tutta la stampa negativa e contraccolpo congressuale sta iniziando a mettersi al passo con la compagnia e stanno iniziando a perdere alcuni accordi di sponsorizzazione a causa del schieramento con i comunisti. È divertente come Blizzard voglia raccogliere i frutti del capitalismo mentre difende la censura del comunismo.

(Grazie per il suggerimento dostunuz)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!