Blizzard vieta gli utenti di Hearthstone per 1,000 anni per supportare Hong Kong
pietra del focolare

Secondo quanto riferito, Blizzard sta emettendo divieti per gli utenti che "trollano" pietra del focolare forum sostenendo le proteste di Hong Kong. I divieti scadranno in 3019.

RespawnFirst sta segnalando che diversi utenti hanno segnalato di essere stati banditi da pietra del focolare forum per mostrare apertamente il loro sostegno a Hong Kong.

L'utente Yega è stato apparentemente bandito per 1,000 anni per aver mostrato supporto pietra del focolare gran campione blitzchung, che ha urlato “Liberate Hong Kong! Rivoluzione dei nostri tempi! ”In un'intervista post-partita. Un'immagine del divieto è stata condivisa sui social media, indicando che il divieto non sarà revocato fino a ottobre 8th, 3019.

Non è stato l'unico divieto emesso, però.

Un altro utente, Daros, è stato anche bandito per 1,000 anni.

Il suo profilo ha uno slogan "Liberate Hong Kong" e un avviso di divieto che dice che il suo account non è in grado di pubblicare fino a ottobre 10th, 3019.

Vietato per 1000 anni sul forum HS per liberare il filo di Hong Kong?

Questi divieti millenari sono il modo di Blizzard di mettere a tacere le persone dal sostenere attivamente le proteste di Hong Kong.

Le loro sospensioni iniziali di blitzchung e le ruote del flusso erano ridotto a sei mesi dopo un'enorme protesta pubblica da parte della comunità dei giochi, norme sui social media e persino politici.

Anche la sospensione di sei mesi è stata vista come troppo dall'organizzazione internazionale per i diritti umani, Access Now, che pubblicamente distrutto Blizzard per violazioni dei diritti umani.

Blizzard ha anche dichiarato ipocritamente di sostenere la "diversità" e l '"inclusione", ma solo quando si adatta ai propri fini sociopolitici. Come sottolineato in un thread sopra KotakuInAction2, Blizzard non ha avuto scrupoli nel saltare tutto sul trucco del Pride, con i loro lanciatori e intervistatori che indossano abbigliamento Pride, insieme al pubblico e ad alcuni concorrenti di e-sport che supportano il movimento politico, eppure stanno punendo qualcuno per difendere la libertà dei residenti di Hong Kong.

Blizzard: Non vogliamo opinioni sociali o politiche divisive nei nostri Esport. da r / kotakuinaction2

È abbastanza evidente a questo punto che Blizzard ha chiarito le sue intenzioni e hanno sicuramente rivelato chi sono i loro veri padroni.

(Grazie per il suggerimento di notizie Guardian EvaUnit02)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!