ESRB Exposed: non gioca mai a giochi che valutano

Gli 1990 hanno visto l'ultima significativa ondata di tentati regolamenti governativi sull'industria dei videogiochi. Durante il decennio il gioco sarebbe stato assalito su fronti dai democratici del Congresso Joseph Lieberman e Herbert Kohl nel tentativo di far approvare una legge per regolare la rappresentazione della violenza nei videogiochi. Alla seconda metà del decennio in cui i sostenitori religiosi come Jack Thompson si sarebbero fatti strada nel settore con la prima causa per videogiochi. Tra questi due eventi in 1994 l'ESA, ex Digital Software Association, ha istituito l'ESRB per valutare tutti i videogiochi in base al contenuto all'interno e assegnare una fascia d'età. In definitiva ciò porrebbe fine al tentativo di regolamentazione dell'industria da parte del governo, avendo basato l'intera causa su un tentativo di panico morale che non si applica più.

I produttori di console sono entrati immediatamente a far parte della maggior parte dei negozi al dettaglio, entrambi rifiutando di vendere titoli senza rating. Purtroppo, questa è anche l'origine della discriminazione nei confronti dei giochi per adulti, poiché tutti i soggetti coinvolti non volevano sostenere ulteriori sforzi normativi.

Il rating del CERS è stato sufficiente a scongiurare gli organismi di regolamentazione fino a poco tempo fa, quando l'ESA - presieduta e controllata dallo stesso settore che dovrebbe sovrintendere - ha offuscato le meccaniche di gioco in-game di cui l'industria ha bisogno mentre tentano di diventare politicamente più attive e allontanarsi dal vecchio pubblico. Di conseguenza, gli organismi di regolamentazione di oggi non sono più contenti in tutto il mondo, restando indietro e permettendo all'industria di cavarsela con quello che vogliono.

Esponendo ulteriormente il CERS per quello che è, YouTube Joe arrabbiato ed Yong Yea hanno messo insieme articoli giornalistici dettagliati che descrivono come il CERS non gioca un singolo gioco che recensisce. Insieme alla loro collusione con l'industria stessa, elimina le valutazioni del CERS di qualsiasi pretesa di non conformità o capacità di autoregolamentazione del settore.

Francamente, era abbastanza ovvio Odio, che ha ricevuto un rating AO unicamente per motivi politici, ma alla fine ha avuto un contenuto meno odioso di 2 postale, un gioco uscito oltre un decennio prima L'odio di pubblicazione. Tutto durante un concorso "chi può essere più offeso da questo gioco prima che esca" che umiliava la maggior parte dei detrattori quando il gioco è stato lanciato con una trama così assurda e dialoghi così banali dopo il primo capitolo che è diventato una commedia che non si poteva prendere sul serio più. Mentre l'antagonista conclude la sua furia facendo esplodere un reattore nucleare con dialoghi così spigolosi, è del tutto possibile che gli esplosivi siano falliti e che il limite sia diventato così intenso da tagliare un atomo innescando la reazione a catena.

Un altro esempio degno di nota e citato dai due YouTuber è San Andreas ed è la debacle del caffè caldo. Un altro gioco a cui è stato assegnato un punteggio AO esclusivamente a causa del contraccolpo di panico morale per i contenuti a cui nessuna persona normale poteva accedere su disco. Da bambino ricordo tutti i miei amici e mi chiedo perché tutti fossero indignati per i contenuti a cui non si poteva accedere, ma anche desiderosi di capire come sbloccarli molto con nostra eventuale delusione.

Durante la saga di Hot Coffee è emerso che il motivo per cui il contenuto inaccessibile è passato inosservato è stato il L'ESRB non ha giocato ai giochi che stava recensendo.

"Quando un editore prevede di rilasciare un gioco, presenta una domanda al CERS. Quindi inviano un video di filmati del gioco reale, inclusi gli esempi più estremi di contenuti potenzialmente offensivi e il gioco complessivo. I raters visualizzano questo filmato - non giocano mai realmente al gioco - e gli assegnano un rating ESRB (ad esempio, E (tutti) per un gioco adatto a 6 e oltre) ".

Dato di nuovo che il contenuto era inaccessibile con tutti i mezzi diversi dal modding, avrebbe avuto poca importanza se avessero giocato o meno al gioco. Tuttavia, hanno ammesso prontamente di non aver giocato ai giochi che hanno recensito.

Dopo il fiasco si presumeva che il CERS avrebbe cambiato il proprio sistema di revisione, ma non è così.

Dal Il sito web del CERS afferma

Le classificazioni CERS per i videogiochi fisici (inscatolati) si basano sul consenso di almeno tre valutatori appositamente addestrati che valutano collettivamente il contenuto di un gioco e deliberano su quale valutazione debba essere assegnata a un gioco. Alcuni rater sono inoltre tenuti a giocare ai giochi di prova post-rilascio per garantire che la divulgazione completa e accurata dei contenuti sia stata fornita all'ESRB quando è stata inizialmente presentata per la valutazione.

I valutatori del CERS non giocano durante il processo di valutazione per una serie di motivi. Innanzitutto, molti giochi possono avere più di 50 ore di gioco, quindi richiedere un minimo di tre rater per giocare attraverso centinaia di giochi fisici (in box) classificati ogni anno sarebbe impraticabile. Inoltre, i giochi sono controllati dal giocatore e consentono molte diverse permutazioni di gioco a seconda di come il giocatore decide di affrontare una situazione. Tuttavia, testiamo molti giochi dopo il rilascio per garantire che tutti i contenuti pertinenti siano stati divulgati durante il processo di classificazione.

Con l'ESRB riluttante ad agire indipendentemente dall'industria, dovrebbe essere il regolatore. Insieme al fatto che non svolge nemmeno il dovere di base del suo ufficio, l'industria ha appena perso l'ultimo scudo che aveva contro la regolamentazione in arrivo. Una regolamentazione che appare sempre più necessaria e dovrà essere attentamente monitorata dai consumatori di giochi per invadere oltre la portata dichiarata.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!
~