I dipendenti Blizzard mettono in scena un piccolo sciopero per protestare contro la censura, Kowtowing in Cina
Blizzard Hong Kong

Ovunque tra una dozzina e i dipendenti 30 di Blizzard Entertainment hanno organizzato una piccola sciopero. I dipendenti stanno protestando per la sottomissione della compagnia all'influenza totalitaria della Cina sulla propria società e anche sulle società internazionali.

The Daily Beast ha parlato con uno dei dipendenti che faceva parte della sciopero, dove hanno detto ...

“L'azione che Blizzard ha intrapreso contro il giocatore è stata abbastanza spaventosa ma non sorprendente. Blizzard fa molti soldi in Cina, ma ora la società si trova in una posizione scomoda in cui non possiamo rispettare i nostri valori ".

Un utente su Reddit ha pubblicato un'immagine della piccola sciopero in pietra del focolare sub-reddit.

Non sembra molto, ma è qualcosa.

Alcune persone pensano che sia un segnale di virtù vuoto, altri pensano che sia il tentativo dei dipendenti di cercare di sgonfiare un po 'del calore che sta provando Blizzard.

Tuttavia, come osservato da Brad Glasgow di Game Objective, mentre la sciopero potrebbe fare notizia su Internet, è importante tenere ancora presente l'ambito del pool di dipendenti di Blizzard, che si ingrandisce a migliaia.

La piccola ma notevole protesta dei dipendenti Blizzard arriva tra la decisione dell'azienda di annullare tutti i premi in denaro e sospendere pietra del focolare campione di e-sport Chung "Blitzchung" Ng Wai.

A complicare la questione è che la Cina recentemente vietato South Park dalla messa in onda nella terraferma per aver criticato le politiche di censura della RPC e per la collaborazione della NBA con i comunisti per far crescere la loro rete di streaming. Anche l'NBA lo è stata far rispettare la censura negli Stati Uniti espellendo i fan che mostrano supporto vocale per la liberazione di Hong Kong.

La notizia era così diffusa persino un senatore suonò in quanto sembra che le compagnie americane stiano imponendo la censura in stile cinese negli Stati Uniti

I giocatori, nel frattempo, riconoscono che sono probabilmente in questa lotta da soli e hanno usato il potere dei social media e dei meme per informare le persone sul tradimento di Blizzard, usando principalmente Mei di Overwatch per aiutare a spargere la voce.

Altri hanno adottato un approccio più silenzioso ma proattivo eliminando i loro account Battle.net.

Tuttavia, non tutti sono riusciti a chiudere i loro conti.

Tuttavia, sembra che Blizzard stia tenendo duro nella loro decisione di sospendere Blitzchung e licenziare i due commentatori, oltre a continuare a censurare i contenuti e ad ottenere il loro sostegno alla RPC nella terraferma.

La domanda più grande è: ci sono abbastanza persone per boicottare Blizzard a livello globale per incidere maggiormente sulle loro finanze rispetto alle entrate che generano dalla Cina continentale?

(Immagine cortesia principale di Teodor Mitew)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!