Controllo dell'ID porno della Gran Bretagna Buries
ID porno nel Regno Unito

Il Segretario di Stato per il digitale, la cultura, i media e lo sport, Nicky Morgan, ha rilasciato una dichiarazione parlamentare su 16th di ottobre, 2019 riconoscendo che il lungo ritardo e Spesso criticato il controllo dell'ID porno viene interrato. Non sarà più installato come inizialmente indicato nel Digital Economy Act 2017.

Sankaku Complex raccolto la notizia da sopra sulla Sito web Parliament.uk, dove Morgan ha scritto ...

“Il governo ha pubblicato il Libro bianco sugli Harms online nell'aprile di quest'anno. Ha proposto di istituire un obbligo di diligenza nei confronti delle aziende per migliorare la sicurezza online, supervisionato da un regolatore indipendente con forti poteri di controllo per far fronte alle non conformità. Dalla pubblicazione del Libro bianco, le proposte del governo hanno continuato a svilupparsi a ritmo sostenuto. Il governo ha annunciato, nell'ambito del Discorso della Regina, che pubblicheremo progetti di legge per il controllo pre-legislativo. È importante che gli obiettivi della nostra politica e la nostra politica generale sulla protezione dei minori dai danni online siano sviluppati coerentemente alla luce di questi sviluppi con l'obiettivo di portare avanti l'approccio più completo possibile alla protezione dei minori.

"Il governo ha concluso che questo obiettivo di coerenza verrà raggiunto nel modo migliore attraverso le nostre più ampie proposte di danno online e, di conseguenza, non inizierà la parte 3 del Digital Economy Act 2017 relativa alla verifica dell'età per la pornografia online. Gli obiettivi della legge sull'economia digitale saranno pertanto raggiunti attraverso il nostro regime normativo sui danni online proposto. Questo corso di azione darà all'autorità di regolamentazione la discrezione sui mezzi più efficaci per consentire alle aziende di adempiere al proprio dovere di diligenza. Come attualmente redatto, il Digital Economy Act non copre le piattaforme di social media. [...]”

Lo scioglimento di questa iniziativa ha probabilmente provocato un enorme sospiro di sollievo non solo per gli utenti di Internet nel Regno Unito, ma anche per i proprietari di siti Web per adulti. C'erano enormi preoccupazioni per il potenziale furto di identità, la sicurezza delle informazioni personali e un ecosistema maturo per lo sfruttamento alimentato dagli hacker.

La dichiarazione di Morgan si conclude notando che continueranno a esplorare le opzioni quando si tratta di "proteggere" i bambini, ma non sarà attraverso i controlli sull'ID porno che hanno provato a implementare in un modo ingombrante negli ultimi due anni. Morgan ha dichiarato ...

“L'impegno del governo per la protezione dei minori online è irremovibile. I contenuti per adulti sono troppo facilmente accessibili online e occorre fare di più per proteggere i bambini dai pericoli. Vogliamo offrire l'approccio più completo per mantenere i bambini al sicuro online e riconosciuto nel Libro bianco sui danni online il ruolo che la tecnologia può svolgere nel mantenere tutti gli utenti, in particolare i bambini, al sicuro. Ci impegniamo affinché il Regno Unito diventi leader mondiale nello sviluppo della tecnologia di sicurezza online e per garantire alle aziende di tutte le dimensioni l'accesso e l'adozione di soluzioni innovative per migliorare la sicurezza dei loro utenti. Ciò include strumenti di verifica dell'età e prevediamo che continueranno a svolgere un ruolo chiave nella protezione dei minori online.

"Continueremo a impegnarci con i membri del Parlamento sulle disposizioni del regime dei danni online per garantire le proposte di danni online più complete che realizzino gli obiettivi della legge sull'economia digitale".

Per ora, i residenti nel Regno Unito, non dovranno preoccuparsi di acquistare carte d'identità da rivenditori locali o di dover inserire informazioni di carte di credito o ID personali in siti Web per accedere a contenuti per adulti ... anche contenuti gratuiti.

Indipendentemente dal Regno Unito, il parlamento produrrà qualcosa di altrettanto ridicolo da vedere, ma per il momento sei al sicuro.

(Grazie per il suggerimento VLOCKUP)

Chi Siamo

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!