Seis Manos di Netflix è stato creato per essere "diversificato" e "inclusivo"

Siis Manos

L'infiltrazione dell'animazione continua, questa volta con Netflix Siis Manos, un'animazione folcloristica messicana con protagonista un cast prevalentemente latino. Lo spettacolo è stato trasmesso su Netflix in ottobre 3rd, ma solo una settimana dopo hanno pubblicato un pezzo che parlava di "diversità", "rappresentazione" e "inclusione".

La breve clip dietro le quinte è progettata per promuovere la "rappresentazione" nell'animazione. Fa parte dell'obiettivo di Netflix di confondere le linee di ciò che la gente considera anime.

Il cast parla di quanto sia "vario" e "inclusivo" lo spettacolo, anche se non ci sono bianchi presenti.

Questo è più di "inclusione" tramite esclusione.

Quasi ogni volta che qualcuno usa la "diversità" per parlare di una proprietà dei media è quasi esclusivamente a spese dei bianchi.

Vari canali come Fuera de Foco hanno anche promosso lo spettacolo, definendolo il "primo anime messicano".

Tutto questo fa parte della missione degli artigiani dell'agitprop non solo di invadere e infettare gli anime tradizionali, ma anche di cambiare il modo in cui vediamo gli anime in modo che non si tratti più di celebrare l'industria dell'animazione giapponese. Si tratta di usurparlo.

Chi cerca di spargere la voce su AnimeGate e sul fatto che i propagandisti stanno cercando di prendere il controllo, si trovano in una fessura di soppressione.

utente Reddit HannibalLecter9 ha cercato di avvisare il vasto pubblico dell'intrusione nell'anime, ma ha avuto il suo posto censurato e rimosso.

[SocJus] Aggiornamento animegate 19 / 04 / 18 da r / KotakuInAction

Hannibal ha anche cercato di mettere in guardia i fan degli anime sull'infiltrazione degli occidentali in anime giapponesi, come lo studio di Darnell e Arthell Isom, con sede a Tokyo, in Giappone, che produce anime all'interno del paese.

Lo scopo dello studio dei fratelli? Promuovere la "diversità" e l '"inclusione".

HannibalLecter9 fatto a post a parte, spiegando come persone come Isom e Henry Thurlow, l'ultimo dei quali è il direttore dell'animazione di D'ART Shtajio, stanno lavorando dall'interno verso l'esterno per promuovere la loro agenda in tutto il Giappone.

Questo brivido di inculcazione sta avvenendo in modo costante e coerente. Netflix sta inoltre importando stranieri in Giappone per lavorare su anime tramite la scuola Gobelins.

Oltre a tutto ciò, il Giappone sta anche conducendo un'attività rischiosa consentendo agli stranieri di varie regioni, come l'accordo proposto con il Pakistan di portare oltre migliaia di lavoratori "qualificati", come riportato da Spazio globale del villaggio.

Stiamo vedendo formarsi le crepe; è in gioco una fessura irreparabile di distruzione creativa.

Stanno cercando di impadronirsi degli anime.

(Grazie per il suggerimento Animegate99)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.