CD Project Red firma un nuovo accordo di licenza per l'IP Witcher

Per molto tempo molti YouTuber e punti vendita hanno continuato a speculare sul fatto che il gioco di ruolo in fase di sviluppo su CDRP fosse un altro Witcher titolo. Per motivi legali era del tutto impossibile poiché il loro contratto originale con Andrzej Sapkowski consentiva solo lo sviluppo di tre titoli The Witcher Proprietà intellettuale.

Fino a quando non sarebbe stato firmato un nuovo accordo, non è stato possibile sviluppare ulteriori titoli. Sia che ai giocatori piacesse l'autore o apprezzasse la sua precedente posizione nei confronti del gioco, è rimasto quello che ha preso il sopravvento quando si è trattato di trattative. Dopo che Netflix ha firmato un accordo per creare un Witcher Lo show televisivo di settembre l'autore aveva molte altre strade per generare entrate dalla sua proprietà intellettuale.

Silenziosamente nei primi mesi del 2019 il CDPR si stabilì in via stragiudiziale con Andrzej Sapkowski per i diritti dovuti. Adesso hanno confermato è stato firmato un accordo finale tra le due parti che consente l'uso esteso del nome e dell'universo di Witcher.

CD PROJEKT, creatori della serie di giochi "The Witcher" e dell'imminente gioco di ruolo "Cyberpunk 2077", insieme ad Andrzej Sapkowski, autore dei libri di "The Witcher", vorrebbero informare che oggi entrambe le parti hanno firmato un accordo per rafforzare ulteriormente il loro relazione.

 

"Abbiamo sempre ammirato le opere di Mr. Andrzej Sapkowski - una grande fonte d'ispirazione per il team qui al CD PROJEKT RED", afferma Adam Kiciński, Presidente e CEO congiunto, CD PROJEKT. "Credo che oggi segna una nuova tappa nella nostra relazione continua", conclude Kiciński.

 

L'accordo soddisfa e chiarisce pienamente le esigenze e le aspettative di entrambe le parti, passate e presenti, e stabilisce un quadro per la futura cooperazione tra le due parti.

 

L'accordo garantisce a CD PROJEKT nuovi diritti, oltre a confermare il titolo della società alla proprietà intellettuale di "The Witcher" in videogiochi, graphic novel, giochi da tavolo e merchandising.

La cosa interessante del nuovo accordo è che si estende oltre l'ambito originale. A partire da ora CDPR possiede il Witcher titolo da utilizzare in videogiochi, graphic novel, giochi da tavolo e merce senza limiti. In inglese ciò significa che possiedono l'uso del nome per le imprese dichiarate, ma non la proprietà intellettuale.

Questa è una distinzione importante perché significa che l'autore non può concedere in licenza l'IP ad altri editori, ma allo stesso tempo il CDPR stesso non ha de facto proprietà di esso. Simile a come Marvel ha ottenuto la licenza Uomo Ragno a Sony.

La dichiarazione intermedia relativa al loro accordo è di tipo societario per un quadro giuridico che delinea i diritti, le responsabilità e le quote è stata redatta e firmata da entrambe le parti per impedire qualsiasi futuro arbitrato legale in materia. È una scommessa equa che CDPR ha garantito una clausola di non denigrazione entro un determinato periodo di tempo prima che il contratto possa essere rivisto e modificato legalmente. I dettagli esatti a meno che una delle due entità coinvolte non siano disposte a divulgare rimarranno sconosciuti.

Con l'accordo firmato, ora qualsiasi gioco attualmente in sviluppo come RPG può essere correttamente considerato un altro Witcher gioco. Con il Witcher 3 essendo l'ultima avventura di Geralt, i cieli sono il limite su quale strada dell'universo gli sviluppatori potrebbero esplorare in un titolo futuro.