Epic Games Store offre supporto di microtransazione in-game per editori e sviluppatori

Lo ha parlato l'amministratore delegato del negozio digitale anti-consumatore, meglio noto come Epic Games Store. Le parole che sono uscite dalla bocca di Sweeney vedono gli sviluppatori in grado di optare per due opzioni quando si tratta di microtransazioni o acquisti in-game. Le due opzioni sono: dai a Sweeney una parte delle tue entrate e lascia che Epic Games installi il sistema, oppure prendi tutte le entrate e imposta tu stesso il sistema.

Grazie al sito web mcvuk.com, sappiamo che la nuova politica di Epic Games Store consente agli sviluppatori di terze parti (e agli editori) di implementare gli acquisti in-game nei loro giochi attraverso il negozio.

Per spiegare questo sistema in termini di laici, gli sviluppatori e gli editori possono scegliere di utilizzare i servizi di pagamento di Epic e prendere un carico di vapore caldo in gola o crearne uno proprio senza che Epic presumibilmente prenda un centesimo.

Il sito web è stato ripreso da Sweeney mentendo tra i denti dicendo "gli sviluppatori hanno una scelta con Epic", il che non è del tutto vero dato il caso con Darq di Unfold Games e come lo sviluppatore di quel gioco potesse avere il suo gioco in un solo negozio se non avesse preso la bustarella di Epic. Ad ogni modo, ecco la versione di Sweeney su Epic Games Store con l'aggiunta di strumenti di pagamento per sviluppatori:

"Supportiamo il diritto degli sviluppatori di scegliere tra i migliori negozi, processori di pagamento in-app, servizi online e motori e di mescolare e abbinare questi componenti come desiderano."

Non è tutto, il CEO di Epic Games ha questo da dire:

"Oltre alla generosa quota di compartecipazione alle entrate 88 / 12, siamo entusiasti di offrire agli sviluppatori e agli editori più opzioni che consentano loro di mantenere più di ciò che guadagnano, in modo che possano continuare a investire nella realizzazione di giochi più grandi e migliori".

Infine, una persona PR ha recentemente confermato gamesIndustry.biz che Epic Games non ha una politica a livello di negozio sulla divulgazione delle probabilità di bottino o regole simili per "microtransazioni in titoli di terze parti". In altre parole, se uno sviluppatore anti-consumatore volesse mettere in ridicole probabilità di bottino, può farlo senza che Epic si abbattesse su di loro.