Kape Technologies acquisisce l'accesso privato a Internet VPN, ma permangono preoccupazioni sulla privacy

Kape Technologies

Non è necessario giocare a sei gradi di separazione per vedere la scritta sul muro con l'acquisizione da 95.4 milioni di dollari di Kape Technologies di aziende private di lunga data e provider VPN, Private Internet Access, meglio noto come PIA.

Il servizio VPN basato sull'Isola di Man, guidato dal CEO israeliano Ido Erlichman, ha lanciato l'annuncio in silenzio durante la metà di novembre in un comunicato stampa pubblicato il Novembre 19th, 2019.

Kape Technologies sta divorando PIA significa che è l'ennesima azienda aggiunta alla sua sempre crescente stalla di acquisizioni.

Il significato di questa notizia non è che PIA sia stata acquisita, ma che PIA abbia connessioni con Voat. Di nuovo 22 maggio 2019 c'è stato un post che spiega come PIA ha donato finanziariamente a Voat. Il post era un omaggio sponsorizzato da PIA, che leggeva ...

“Private Internet Access ha generosamente donato agli utenti Voat 20 prove gratuite della durata di un mese del loro servizio VPN no-log. Voat li distribuirà a Goats nel primo Giveaway ufficiale Voat & PIA VPN. Questo è lo strumento perfetto per sbloccare il Web e dire "FUCK CENSORSHIP". "

Bene, la censura potrebbe non essere disossata nel modo in cui alcuni Voaters potrebbero aver pensato.

Come riportato da Classifiche VPN, sia PIA che Kape Technologies hanno storie intrise di controversie, e anche questo è stato affrontato da YouTuber Lawrence Systems.

Nell'articolo sottolinea che prima che Kape si incastrasse nelle acque VPN era noto per creare app pubblicitarie, alcune delle quali sono state contrassegnate da MalwareBytes come malware debilitante per la privacy.

I gradi VPN spiegano ...

"Ciò mette in discussione la legittimità di Kape Technologies e solleva dubbi sul loro impegno per la privacy degli utenti. Questi fatti probabilmente non andranno troppo bene con i clienti VPN poiché diventano sempre più protettivi riguardo al fatto che le loro informazioni passino in mano a queste aziende. Chissà di cosa è capace oggi una società che aveva nascosto malware nel suo software in passato. ”

Alcune persone potrebbero gettare via le preoccupazioni come "paura del mongering" e "fallacia della pendenza scivolosa", ma è meglio essere consapevoli del fatto che un'azienda a cui non importava sacrificare la privacy per le entrate pubblicitarie ha acquistato una VPN che ha legami con uno dei le ultime piattaforme di social media a voce libera su Internet.

In effetti, anche PIA ha sentito il passato di Kape e la preoccupazione degli utenti per i loro diritti sulla privacy in seguito all'acquisizione valeva la pena di essere affrontata in un post sul blog intitolato "La lotta in continua evoluzione per la libertà", pubblicato Novembre 20th, 2019, dove Christel Dahlskaer ha scritto ...

“[…] La decisione di unire le forze con Kape Technologies non è stata presa alla leggera, ed è stata una decisione presa da un ampio dialogo e dalla dovuta diligenza da entrambe le parti nella transazione, e mi piacerebbe toccare un po 'di quello.

 

“L'accesso a Internet privato ha sempre, e lo farà sempre, la privacy al primo posto. La privacy è un diritto umano fondamentale sancito nella Dichiarazione dei diritti umani delle Nazioni Unite, e uno su cui è stata costruita l'intera nostra attività. Il nostro impegno per la privacy dei nostri utenti, e della popolazione globale in generale, è una cosa su cui non scenderemo mai a compromessi. La privacy è più grande di te e di me, la privacy è più grande di PIA e Kape. La privacy è una necessità assoluta per proteggere e salvaguardare la vita di una parte sostanziale della popolazione mondiale. [...]”

Se gli utenti Voat usano regolarmente PIA come VPN di loro scelta e Kape Technologies ora ha accesso ai dati PIA ... beh, come ho detto all'inizio dell'articolo, non devi giocare a sei gradi di separazione per vedere cosa potrebbe significa non solo per gli utenti Voat, ma anche per gli abbonati PIA.

(Grazie per il suggerimento QuickshooterMk2 e substratose)

(Immagine cortesia principale di Solace Stills)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.