Nvidia tenta di incolpare incomprensioni per Activision che tira i giochi dal loro servizio di streaming

C'è una verità sullo streaming che le aziende sperano che i consumatori non prendano in considerazione prima che sia troppo tardi per fare qualcosa al riguardo: essendo questo il semplice fatto che non possiedi nulla, non hai diritti su nulla e se il proprietario dei contenuti desidera tirare i loro giochi perché non vogliono competere con se stessi, l'utente finale è sfortunato.

Martedì ha presentato ai consumatori un esempio pratico di questo in azione, in quanto Nvidia ha annunciato che Activision aveva richiesto che i loro giochi fossero estratti dal servizio di streaming GeForce. In effetti, i consumatori che si sono goduti i titoli di Activision sono stati immediatamente e senza ricorso a misure correttive private della loro capacità di continuare a giocare a tali giochi.

Giovedì Nvidia ha rilasciato una dichiarazione che è stata successivamente raccolta da Bloomberg News in cui entrambi tentano di raccontare due storie diverse contemporaneamente.

La prima è la storia di copertina che si è verificato un malinteso riguardo ai termini specifici del contratto tra Activision / Blizzard e Nvidia. Laddove Nvidia riteneva che il contratto consentisse l'uso continuato attraverso la versione di prova iniziale per la beta, ma in realtà no.

Quella scusa è in qualche modo una brutta battuta, considerando che i termini scritti nei contratti sono negoziati per un po 'di tempo da squadre di avvocati che scrupolosamente ogni parola per assicurarsi che entrambi capiscano cosa il contratto specifica in termini esatti. I contratti non sono documenti vagamente scritti, beh non lo sono se la tua squadra legale non è composta da noobs. Sono documenti in cui ogni parola è definita dal Black Laws Dictionary o da disposizioni speciali all'interno del contratto stesso. Oltre ai termini, i contratti esprimono limiti, clausole di violazione, finestre di risoluzione, aspettative di tutte le parti, insieme alla durata del periodo contrattuale. Per citare alcune disposizioni.

Fondamentalmente non è possibile che si verifichi un "malinteso" sui termini contrattuali. Se ciò si fosse verificato, gli avvocati o la direzione avrebbero ricevuto un preavviso di due settimane o sarebbero stati licenziati sul posto per grave incompetenza. Probabilmente ciò che è accaduto - e questa è puramente una speculazione - Activision è una definizione che ha legiferato i termini del contratto o attivato una clausola di escape Nvidia non credeva che sarebbero stati in grado di utilizzare o no.

Ciò è più probabile dato che la seconda storia, sia Nvidia che Bloomberg dicono, è la verità in cui Activision ha tirato fuori i suoi giochi perché vogliono più soldi. Un sentimento che è espresso dal loro desiderio di un contratto commerciale, il che significa che probabilmente vogliono termini che variano l'importo che vengono pagati per gioco, per circostanza piuttosto che una tariffa fissa per qualsiasi cosa.

In ogni caso, i consumatori dovrebbero cogliere l'occasione per rendersi conto che questo è ciò che li attende in un futuro di soli streaming. Nel caso in cui si stia pagando un servizio, non il prodotto a cui si ha diritto, qualsiasi e qualsiasi cosa può essere tolta da te a discrezione del fornitore del servizio e dei proprietari dell'IP.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.