Plague Inc. vietata in Cina a causa di "contenuti illegali"

Plague Inc

Ndemic Creations ha annunciato che il gioco di simulazione della peste, opportunamente chiamato Plague Inc., è stato vietato in Cina perché il contenuto è dichiarato "illegale".

La notizia era già stata diffusa in precedenza, ma è stato fino al 27 febbraio 2020 che è stata rilasciata una dichiarazione ufficiale sulla questione sito ufficiale di Ndemic Creations.

Gli sviluppatori hanno spiegato nel breve post ...

“Abbiamo alcune notizie molto tristi da condividere con i nostri giocatori con base in Cina. Siamo appena stati informati che Plague Inc. "include contenuti illegali in Cina, come stabilito dalla Cyberspace Administration of China" ed è stato rimosso dall'App Store cinese. Questa situazione è completamente fuori dal nostro controllo.

 

“[…] Non ci è chiaro se questa rimozione è legata al focolaio di coronavirus in corso che la Cina sta affrontando. Tuttavia, l'importanza educativa di Plague Inc. è stata più volte riconosciuta da organizzazioni come il CDC e stiamo attualmente lavorando con le principali organizzazioni sanitarie globali per determinare come possiamo supportare al meglio i loro sforzi per contenere e controllare COVID-19 ".

Il divieto è arrivato solo poco dopo Plague Inc.'s la popolarità è salita alle stelle quando i giocatori hanno iniziato a simulare la diffusione del coronavirus che ha avuto inizio da Wuhan, in Cina.

Se controlli la Grafici a vapore vedrai che c'è stato un picco piuttosto massiccio nella prima metà di febbraio in coincidenza con le prime notizie sul contagio che si diffondeva in tutta la Cina.

Tuttavia, Ndemic non si arrenderà così facilmente. Stanno tentando di contattare l'Amministrazione del Cyberspace della Cina per scoprire perché il gioco è stato etichettato come "illegale" e cosa potrebbero fare per ripristinare il titolo per i giocatori cinesi ...

"Stiamo lavorando molto duramente per cercare di trovare un modo per riportare il gioco nelle mani dei giocatori cinesi - non vogliamo rinunciare a te - tuttavia, in quanto piccolo studio di giochi indipendente nel Regno Unito, le probabilità sono che impilati contro di noi. La nostra priorità immediata è cercare di entrare in contatto con la Cyberspace Administration of China per capire le loro preoccupazioni e lavorare con loro per trovare una soluzione. "

Nel frattempo, chiunque non si trovi in ​​Cina può continuare ad accedere al gioco ed eseguire simulazioni su come far diffondere ulteriormente il coronavirus o cercare di trovare il modo di metterlo in quarantena. Sono abbastanza sicuro che un modo per superare facilmente i protocolli di sicurezza sia usare i media per disinformare il pubblico convincendo i governi a non implementare tutte le procedure di blocco per evitare di essere etichettati come "razzisti". Riesci a immaginare se finisce così?

(Grazie per il suggerimento MaverickHL)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.