PlayStation, Oculus estrae GDC a causa del coronavirus

Ultimo di noi 2

Sembra che il fascino mortale di Corona-chan stia iniziando a influenzare gli eventi occidentali. Dopo che la Sony si è ritirata dal PAX East citando il coronavirus, sia la divisione Oculus di Sony che quella di Facebook hanno anche ritirato la Game Developers Conference che si svolgerà a marzo, citando anche il coronavirus.

GamesIndustry.biz riferisce che entrambe le società hanno rilasciato dichiarazioni sull'estrazione e Oculus ha osservato che avrebbero comunque fatto annunci tramite streaming video.

Un portavoce di Facebook ha rilasciato la seguente dichiarazione ...

“Per preoccupazione per la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, dei nostri partner di sviluppo e della comunità GDC, Facebook non parteciperà alla Game Developer Conference di quest'anno a causa dell'evoluzione dei rischi per la salute pubblica legati a COVID-19. Abbiamo ancora in programma di condividere gli entusiasmanti annunci che avevamo pianificato per lo spettacolo attraverso video, domande e risposte online e altro, e pianificheremo di ospitare riunioni dei partner GDC da remoto nelle prossime settimane.

 

"Continuiamo a collaborare con UBM, la società madre di GDC e i nostri partner, e li ringraziamo per i loro sforzi."

Ciò avviene dopo che 75,700 persone sono state infettate e oltre 2,130 sono morte a causa dell'infezione.

In tutto il mondo sono comparse numerose infezioni, tra cui 174 infette da una nave da crociera in Giappone, come riportato da Sabah giornaliero.

Due casi sono già comparsi a San Francisco, in California, secondo il Porta di San Francisco. Dato quanto sia insalubre San Francisco, che dire della pubblica defecazione e della costante fornitura di aghi di eroina che sporcano le strade, come riportato da Business Insider, non sarebbe una sorpresa se il coronavirus si diffondesse come un incendio in tutta la California meridionale.

Forse per le ragioni sopra menzionate o a causa di altre preoccupazioni non divulgate, Sony ha anche rinunciato a partecipare pubblicamente al GDC di quest'anno.

In una dichiarazione inviata a GamesIndustry, Sony Interactive Entertainment ha spiegato ...

“” Abbiamo preso la difficile decisione di annullare la nostra partecipazione alla Game Developers Conference a causa delle crescenti preoccupazioni legate al COVID-19 (noto anche come coronavirus). Abbiamo ritenuto che questa fosse l'opzione migliore in quanto la situazione legata al virus e alle restrizioni sui viaggi globali cambiano ogni giorno. Siamo delusi dall'annullare la nostra partecipazione, ma la salute e la sicurezza della nostra forza lavoro globale è la nostra massima preoccupazione. Non vediamo l'ora di partecipare a GDC in futuro. "

PAX East ha anche visto la sua giusta quota di pull-out, con il sito web che ha notato che 10 delle 550 aziende partecipanti sono state colpite finora, la maggior parte delle quali con sede in Cina.

Il GDC di quest'anno, tuttavia, è ancora in programma tra il 16 marzo e il 20 marzo a San Francisco, in California.