Com'era l'articolo?

1555520controllo dei cookieBethesda lancia "accidentalmente" Doom Eternal con un eseguibile crackato
News
2020/03

Bethesda lancia "accidentalmente" Doom Eternal con un eseguibile crackato

Destino può essere Eterno, ma lo è anche lo stato inflessibile del settore dei giochi. Afflitto da avidità e incompetenza, è uno dei pochi al mondo in grado di commettere una vera e propria frode non rivelando l'esistenza di Denuvo nelle condizioni di vendita, consegnando un prodotto inferiore ai consumatori e continuando a farla franca. Nella maggior parte degli altri settori questo comportamento è un modo rapido per finire in prigione o un incubo legale.

Doom Eternal's il rilascio è stato afflitto da innumerevoli problemi. Causando l'inondazione dei forum di assistenza clienti di Bethesda al momento del lancio con 132 pagine di persone che avevano problemi con il funzionamento del gioco. A parte gli arresti anomali casuali, molti utenti scoprono che il gioco non si avvia completamente o che il loro antivirus identifica l'eseguibile come dannoso e lo mette in quarantena. Certamente, non tutte le questioni possono essere attribuite a Denuvo, ma una buona parte di queste questioni deriva inequivocabilmente dall’inclusione della gonfiata misura antipirateria.

Un'inclusione che ora sembra essere stata del tutto inutile in quanto è stato scoperto un normale eseguibile all'interno dei file Bethesda.net del gioco. Dal giorno 0, a seguito dello sblocco anticipato del gioco da parte dei giocatori, il gioco è stato effettivamente violato. Da allora Bethesda ha rimosso l'eseguibile, ma non prima che ogni gruppo di pirati fosse riuscito a metterci le mani sopra.

Detto eseguibile è facilmente utilizzabile senza alcuna ricodifica o manomissione dei file di gioco, ma alcuni punti vendita hanno falsamente segnalato che non ci sono problemi con il suo utilizzo. Sebbene alcuni riferiscano di non avere problemi, molti hanno riferito che il gioco non si caricherà o si bloccherà nel capitolo 3. Altri hanno sottolineato che l'aggiornamento delle unità grafiche sembra risolvere la situazione, ma questa soluzione non ha funzionato per tutti.

Con rabbia 2 l'avvio con un eseguibile intatto nei file solleva la questione se ciò sia stato veramente accidentale o intenzionale. Le pratiche di assunzione del credito d'imposta Make Work (donne e minoranze) di Bethesda non hanno inondato l'azienda con i dipendenti migliori e più capaci, ma dopo le politiche di prima istanza avrebbero dovuto essere messe in atto per evitare che ciò si verificasse di nuovo. Un'alternativa all'inclusione intenzionale è l'idea che Bethesda sia devastata dall'incompetenza dall'alto verso il basso.

Data la passione che gli sviluppatori hanno dimostrato nel portare avanti Doom EternalPersonalmente propendo maggiormente per il fatto che l'inclusione sia intenzionale e lasciata nascosta. Eppure non c’è modo di dimostrarlo senza che la parte responsabile venga catturata o si faccia avanti.

Altre News