La romanzo di Rise of Skywalker conferma la perdita del clone di Palpatine

Portando alla vittoria finale di Palpatine aka il Rise of Skywalker, la Fandom Menace è stata accolta quasi ogni settimana con nuove perdite dalla produzione del film. Alcuni ovviamente da dipendenti scontenti, ma a un certo punto, anche i canali che coprivano e distribuivano le perdite iniziarono a sospettare che almeno alcuni di loro fossero stati rilasciati intenzionalmente dalla Disney. Nel tentativo di valutare l'hardcore Guerre stellari reazioni dei fan al film che hanno continuato a scarsi risultati con il pubblico di prova.

A parte le indiscrezioni sulla cattiva ricezione del film e sul taglio di Lucas del film, quasi tutti i dettagli trapelati sono stati stroncati dalla comunità. Persino gli shills pagati del film e vari difensori hanno affermato che i dettagli erano così cattivi che non potevano essere reali e ovviamente dovevano essere stati inventati per le visualizzazioni.

Con un'accoglienza che la cattiva Disney avrebbe dovuto semplicemente pubblicare il film Lucas Cut. Eppure Iger e Kennedy volevano entrambi completare la loro trilogia sulla politica dell'identità, quindi un taglio ibrido delle versioni Iger e JJ fu unito e distribuito nei cinema. Con perfino la sorpresa di JJ Abrams.

Per quanto riguarda le scene e i dettagli offensivi, la soluzione Disney era semplicemente quella di rimuoverli. Anche se ha reso il film un casino confuso che non ha offerto ragioni determinabili per qualsiasi cosa fosse com'era, quella era la loro strada da percorrere.

Uno dei dettagli più significativi è stato il modo in cui Palpatine è sopravvissuto. Tra le perdite, l'ultimo Palpatine era un clone creato da un Sith Cult per guidare i Sith in un'epoca d'oro, ma il film non ha rivelato nulla di tutto ciò. Ora secondo quanto riferito da Screen Rant la romanzo ufficiale di The Rise of Skywalker ha confermato ciò che Doomcock e Midnight's Edge sono trapelati in precedenza.

“Tutte le fiale erano vuote di liquido tranne una, che era quasi esaurita. Kylo si avvicinò. Aveva già visto questo apparato anche prima, quando aveva studiato le Guerre dei Cloni da ragazzo. Il liquido che scorreva nell'incubo vivente davanti a lui stava combattendo una battaglia persa per sostenere la carne putrida dell'Imperatore.

 

"Cosa potresti darmi?" Ha chiesto Kylo. L'imperatore Palpatine visse, in un certo senso, e Kylo poteva sentire nelle sue stesse ossa che questo corpo di clone proteggeva lo spirito reale dell'Imperatore. Era un vaso imperfetto, però, incapace di contenere il suo immenso potere. Non potrebbe durare a lungo. "

Perché Palpatine nel film ha avuto tutte le ferite che ha subito durante il suo combattimento sulla Morte Nera prima della sua morte originale non è spiegato. Probabilmente perché la Disney spera che qualcuno sostenga ancora Star Wars il franchising dimentica solo quello che si è verificato in primo luogo. Purtroppo per la Disney, ci sono riusciti. Quello che una volta era franchising che non poteva morire ora non è altro che un dribbling dimenticabile che la gente ricorda solo quando arrivano notizie come questa.

(Grazie per il suggerimento msd)