Le produzioni Disney live-action sono state interrotte a causa del coronavirus, inclusa la sirenetta scambiata in base alla razza

Sirenetta Hailey Bailey

La Disney ha annunciato che tutti i principali progetti di live action attualmente in produzione sono stati interrotti a causa del coronavirus. Questo include il A casa da solo remake, L'ultimo duello, Nightmare Alley e Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli. Inoltre, le riprese che avrebbero dovuto svolgersi a Londra per il riavvio live-action di gara-swap Little Mermaid per fortuna anche il film è stato interrotto.

ComicBook.com raccolse la notizia, riferendo al pubblico che la casa del topo sta sentendo il pizzico dall'abbraccio mortale di Corona-chan.

The Hollywood Reporter ha anche riferito che film come Peter Pan e Wendy e il film Puzzola sono stati anche fermati.

La Disney ha rilasciato una dichiarazione sui rinvii, dicendo ...

"Sebbene non ci siano stati casi confermati di COVID-19 sulle nostre produzioni, dopo aver considerato l'ambiente attuale e l'interesse superiore del nostro cast e della nostra troupe, abbiamo preso la decisione di mettere in pausa la produzione di alcuni dei nostri film live-action per un cortometraggio tempo. Continueremo a valutare la situazione e ricominceremo il più presto possibile. "

Anche l'Hollywood Reporter lo ha notato Shang-Chi e la leggenda dei dieci anelli il regista Destin Daniel Cretton apparentemente si era auto-isolato, il che significava che avrebbe potuto essere infettato dal virus.

Questo viene dopo che la Disney ha dovuto asciare le anteprime per Mulan, New Mutants e Antlers.

Finora le notizie lo indicano Vedova Nera e Artemis Fowl sono ancora in attesa di rilascio per tutto il mese di maggio.

Tuttavia, se la situazione non migliora rapidamente (e non sembra che sia), Vedova Nera potrebbe anche essere influenzato, causando così

Disney per sanguinare un sacco di soldi. Si spererebbe che lo prendessero come un segno per fermare i loro modi perversi; a rinunciare alla loro rottura del mercato con la loro propaganda regressiva e la degenerazione di sinistra. Tuttavia, il CEO Bob Chapek ha già promesso che, nonostante queste difficoltà a colpire la Disney, continueranno a farlo forzare la regressione della "diversità" politica nei loro film.

(Grazie per il suggerimento ennis e Guardian EvaUnit02)

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!
~