Lo sviluppo di Dead Island 2 continua a muoversi

Dead Island 2 è in una situazione interessante e complicata da anni ormai. Apparentemente a causa del lungo silenzio radio tra le assicurazioni, il gioco è ancora in fase di sviluppo. È emersa la voce che la serie stessa fosse stata effettivamente cancellata. Il risultato è che i giocatori saranno sorpresi nel vedere a annuncio di lavoro per un direttore artistico presso gli studi Dambuster per il progetto. Nonostante siano stati confermati come amministratori del franchising nel 2019, dopo essere rimasto al Sumo digital dal 2016.

L'elenco ha confermato che il gioco sarà ancora ambientato in California durante uno scoppio di zombi su vasta scala, ma non fornisce ulteriori suggerimenti sul progetto. Nota che i pochi errori di ortografia che vedi sono presenti nell'elenco e non sono aggiunte.

La città degli angeli è ora la città dei non morti.

E quindi abbiamo bisogno che tu guidi il nostro team artistico mentre creano lo sfondo immerso nel sole in un'apocalisse di zombi su larga scala ambientata nell'iconica città californiana per la prossima puntata del franchise di Dead Island, famoso in tutto il mondo.

Questa è una fantastica opportunità per te per proseguire la tua carriera guidando la direzione artistica su un titolo innovativo per piattaforme attuali e future in uno studio veramente progressista e lungimirante. Hai una comprovata esperienza nei principali team artistici di livello mondiale per fornire titoli incentrati sulla console AAA? Se è così, allora abbiamo la tua prossima sfida in attesa ...

Nessun elenco di lavori nei giochi moderni può essere completo senza una conferma di quanto sia "inclusivo" e "diversificato" il loro luogo di lavoro. In aggiunta a ciò, la società ha confermato di essere coinvolta nella discriminazione razziale come parte del "Raise the Game" iniziativa.

"Apprezziamo l'inclusività e la diversità sul posto di lavoro e quindi recentemente ci siamo impegnati a rilanciare il gioco."

Se ti stai chiedendo quanto sia cresciuto Raise the Game, ecco la loro descrizione dalla loro portale dedicato.

Sappiamo che le imprese saranno in luoghi diversi nel loro percorso di diversità e inclusione. #RaiseTheGame è progettato per ispirare cambiamenti culturali e comportamentali significativi in ​​tutte le società di giochi, qualunque sia la tua dimensione e ovunque tu sia nel tuo viaggio.

Vogliamo che 200 aziende di giochi si registrino e dimostrino come hanno intrapreso attività per migliorare la diversità e l'inclusione entro la fine del 2021, raggiungendo oltre il 50% della forza lavoro dell'industria dei giochi nel Regno Unito; e forse oltre, poiché l'impegno è aperto alle aziende al di fuori del Regno Unito perché la diversità e l'inclusione sono questioni globali non esclusive di un posto!

Utilizzeremo gli impegni presi per evidenziare le buone pratiche, costruire e condividere le nostre conoscenze e fissare obiettivi per ispirare ulteriori cambiamenti.

Ancora una volta un altro gruppo di patrocinio che ha aziende che violano numerose discriminazioni nelle leggi sulle assunzioni riesce a operare impunemente. Tieni presente che il motivo per cui l'industria ama assumere donne e minoranze ha tutto a che fare con i crediti d'imposta e nulla ha a che fare con il principio. Dato che il loro ultimo gioco è stato un disordine mal concepito, mal scritto, ci sono poche ragioni per avere speranza in questo cadavere di una serie dopo il loro impegno nella profilazione razziale nelle loro pratiche di assunzione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.