Gameplanet, il sito Web di SJW si è svegliato e si è rotto

GamePlanet Get Woke Go Broke

GamePlanet.co.nz, con sede in Nuova Zelanda, si sta chiudendo. Il 29 aprile 2020 c'è un post di notizie su La prima pagina di GamePlanet indicando che il sito sta per finire.

Nel post spiegano ...

“Le vittime nel settore dei media continuano ad accumularsi. Abbiamo visto numerose pubblicazioni di giochi cadere negli ultimi anni, tra cui alcuni altri fatti in casa qui sotto. Più di recente in Nuova Zelanda, l'editore The Listener e la Giornata della donna, Bauer Media, hanno dato un calcio di punizione durante il blocco. Ora, purtroppo, Gameplanet sta andando allo stesso modo.

“L'attuale situazione economica non aiuta nessuno. Ma Gameplanet è in supporto vitale da un po 'di tempo, come potrebbero aver notato alcuni lettori. Abbiamo resistito e sostenuto le perdite finanziarie il più a lungo possibile, ma, purtroppo, non vi è alcuna prospettiva realistica del recupero dell'attività, quindi è stata presa la decisione di spegnere la macchina e metterla a riposo. Il sito web verrà chiuso nei prossimi giorni. "

Ciò che non spiegano è che nel corso dei vent'anni hanno deciso di vendere il loro pubblico per giudicare il giudice della giustizia sociale.

In particolare, adoravano promuovere Zoe Quinn nella speranza di entrare in contatto con Cricca Game Journo Pro.


Tra 2014 e 2016 pubblicarono vari articoli schierandosi con Quinn o promuovendo i suoi progetti mentre chiacchierava con lo scrittore Andrew Todd battute amichevoli su Twitter.

Gli articoli di Todd non hanno rivelato che era amico di Quinn mentre promuoveva il suo contenuto.


Ma non è stata solo una sciocchezza pro-Zoe Quinn che GamePlanet ha spacciato. Erano all-in con il succo SocJus.

Avevano anche altre gemme deliziosamente disgustose sotto forma di Andrew Todd "L'ESA piange la giustizia della Corte suprema bigotta che una volta ha difeso i videogiochi"

C'è stato anche il loro attacco al Kekistan, definendolo un "simbolo dell'odio" e sostenuto da Bungie censurare un'immagine da Destiny 2 che assomigliava alla bandiera.


Questo è stato un tipico modus operandi dell'anello giornalistico per un po 'di tempo. È rotto dall'alto verso il basso.

Per quanto riguarda GamePlanet, migreranno i forum nei gruppi TapaTalk, ma tutto il resto si chiuderà in "pochi giorni".

Completano l'annuncio il caporedattore annuncio Simon Garner che scrive ...

"In ultima analisi: in tutto il mondo, negli ultimi 5-10 anni tutti gli angoli del business dei media sono stati schiacciati poiché la pubblicità online ha, per vari motivi, in gran parte cessato di essere un modo praticabile per finanziare i contenuti, ma per i giocatori di nicchia come noi questo è stato particolarmente acuto. Mentre la perdita della nostra pubblicazione mediatica sui piccoli giochi non avrà davvero importanza nello schema delle cose, le implicazioni di un settore giornalistico indebolito, con il suo ruolo critico di "quarta proprietà", sono piuttosto disastrose per la salute delle società democratiche. Quindi vi esorto tutti, se potete permettervelo, di scegliere un'organizzazione per i media che rispettate e di pagare un abbonamento se vi danno la possibilità! ”

Le ragioni della flessione della pubblicità sono ovvie!

Le persone si stanno allontanando dai siti Web spingendo agitprop. Sono stanchi della propaganda.

Tutti quei siti che spingevano la loro agenda vivevano in tempi di prestito, sperando che il lavaggio del cervello avrebbe avuto effetto prima che i fondi di investimento finissero. Ma ciò non è accaduto. Non solo i venture capitalist sono stati bruciati senza ROI, ma gli inserzionisti non hanno visto alcun beneficio dal dumping dei fondi in questi punti vendita.

Tutti e tutti con un'oncia di decenza annulleranno la loro iscrizione a questi venditori ambulanti propagandistici e speriamo di vedere il completo e totale annientamento della quarta proprietà.

A questo punto nessun media è migliore dei media corrotti. Lascia che tutto bruci.

Per quanto riguarda GamePlanet? Bene, hanno gettato la loro sorte in un fuoco morente e ora hanno l'onore di farcela Ricevi Woke, Go Broke Master List.

Forse se non avessero gettato il loro pubblico sotto l'autobus per promuovere un ciarlatano, la gente avrebbe donato soldi per tenerli in vita, ma l'agenda era più importante che tenere accese le luci.

Che liberazione.

(Grazie per il suggerimento di notizie Guardian EvaUnit02)

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!
~