Patreon licenzia il 13% del personale

Patreon

Secondo quanto riferito, Patreon ha licenziato 30 dipendenti, che dovrebbero essere circa il 13% della loro forza lavoro. La società ha affermato che ciò era dovuto al coronavirus e al modo in cui si stavano adattando alla crisi economica dell'impatto della pandemia.

Techcrunch ha ricevuto una dichiarazione da Patreon, che ha detto loro ...

“Non è chiaro quanto durerà questa incertezza economica e quindi, per prepararci di conseguenza, abbiamo preso la difficile decisione di separarci dal 13% della forza lavoro di Patreon. Questa decisione non è stata presa alla leggera e consisteva in diversi altri fattori oltre a quelli finanziari ".

Techcrunch pensava che la dichiarazione e i licenziamenti sembrassero sospetti dato che a marzo la compagnia sosteneva che stavano andando bene e che non c'era un esodo di clienti dalla piattaforma.

Tuttavia, la società ha tentato di processare alcuni dei clienti che avevano bandito dalla piattaforma in precedenza per un modo nebuloso di violazione o altro. TheQuartering ha fatto un video a gennaio su come Patreon stava inviando lettere a coloro che erano stati precedentemente sulla piattaforma per tornare.

Anche se ciò che dice Patreon è vero - che il reddito per i creatori era più alto del 60% a marzo rispetto ai mesi precedenti - e che i tassi di abbandono sono stabili, allora sono ancora influenzati dal bacio mortale della Padrona Corona-chan, e anche se prima di svegliarsi non si sono mai spezzati, ora potrebbero farlo.

Vedremo se stanno ancora reclamando il loro clacson nel prossimo trimestre e se dovranno continuare a licenziare il personale nel processo. Ma dato che sono adesso prendendo di mira artisti che disegnano personaggi animee hanno già vietato o perso molti degli altri membri di profilo più alto, posso solo immaginare che è solo questione di tempo prima che debbano revisionare o chiudere un negozio.

(Grazie per la segnalazione di durka durka)

(Immagine cortesia principale di Principessa Hinghoi)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.