Facebook vieta gruppi, pagine, account di Qanon

Qanon vietato

Facebook sta rimuovendo ogni traccia di respingimento o dissenso dai gruppi sulla piattaforma dei social media che non è in linea con l'agenda della sinistra. L'obiettivo della giornata è qualsiasi gruppo o pagina associata a QAnon.

Secondo l' The Associated Press, vari gruppi sono stati banditi dalla piattaforma in associazione con Qanon, insieme a VDARE ...

"Il gigante dei social media ha fatto l'annuncio martedì come parte del suo briefing mensile sul" comportamento coordinato non autentico "sulle sue piattaforme. Questo è il termine di Facebook per account falsi gestiti con l'intento di interrompere le elezioni politiche e la società.

"Oltre agli account QAnon, Facebook ha rimosso anche gli account collegati a VDARE, un sito Web statunitense noto per la pubblicazione di contenuti anti-immigrazione, nonché account in Russia, Iran, Mauritania, Myanmar e Georgia."

VDARE non ha avuto successo sui social media.

Sono stati precedentemente chiusi da YouTube di nuovo in agosto di 2019; nessun avvertimento e nessun avvertimento.

Per ora VDARE ha ancora il suo account Twitter, ma dato quanto la sinistra sta reprimendo ogni account che non è in linea con la loro agenda che porta alle elezioni generali in autunno, non ne dubiterei se il loro account Twitter È vietato tra le primarie e le elezioni politiche.

Come accennato nel rapporto dell'Associated Press, Facebook afferma che i gruppi QAnon sono "non autentici" e si impegnano in "comportamenti non autentici", motivo per cui li prendono di mira.

Citando un rapporto di Facebook ad aprile, la società ha dichiarato ...

"Stiamo facendo progressi per sradicare questo abuso, ma come abbiamo detto prima, è uno sforzo continuo. Ciò significa costruire una tecnologia migliore, assumere più persone e lavorare più da vicino con le forze dell'ordine, esperti di sicurezza e altre società ".

Se stanno reprimendo QAnon, è probabile che qualsiasi gruppo marginale che non si allinea con l'establishment verrà probabilmente bandito.

YouTube e Twitter stanno già facendo la loro offerta per bloccare il dissenso, specialmente con Corona-chan ancora in corsa.

(Grazie per il suggerimento Tim at Where)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.