The Last Of Us: il trailer della seconda parte arriva con commenti disabilitati e rapporto Mi piace / Non mi piace

Sony e Naughty Dog hanno pubblicato il trailer ufficiale della storia di The Last of Us: Parte 2. Il trailer recentemente pubblicato offre uno sguardo alle scene precedentemente esposte in varie fughe di video, oltre a quelle nuove. Tuttavia, questo stesso trailer arriva anche con i suoi commenti e il rapporto like / antipatia disabilitato.

Il nuovo video contiene tutti i tipi di filmati che vanno da Ellie in procinto di vendicarsi, a Joel che dice a Ellie come desiderava che "le cose fossero diverse". Vediamo vari individui morire, essere minacciati, insieme a sporadici colpi di confronto.

Oltre a quanto sopra, il trailer appena rilasciato tocca anche un "evento violento e violento" e come interrompe la pace che Ellie ha trovato a Jackson, che la spinge a rendere giustizia ai responsabili di tale attacco.

Si dice che la storia esplori il confronto, la devastazione e le ripercussioni emotive. Detto questo, ecco la descrizione ufficiale e il trailer video:

Guarda il nuovissimo trailer della storia di The Last of Us Part II che verrà lanciato il 19 giugno 2020. Dopo un evento violento e violento interrompe la relativa pace che Ellie ha trovato a Jackson, si propone di offrire giustizia ai responsabili. Mentre li caccia uno per uno, si trova di fronte alle devastanti ripercussioni fisiche ed emotive delle sue azioni.

E, naturalmente, il trailer video arriva in rete con i suoi commenti e il rapporto like / antipatia disabilitati, dimostrando ulteriormente che il filmato trapelato (come visto anche nel trailer sopra) sia vero.

Sony e Naughty Dog, in più occasioni, hanno il copyright ha colpito un sacco di creatori di contenuti per quanto riguarda The Last of Us: Parte 2 perdite. Inoltre, i due hanno anche partecipato a una campagna per eliminare qualsiasi filmato trapelato, anche se i suoi meme. Tuttavia, quelli che sono capitati a vedere il filmato trapelato non erano soddisfatti di ciò che hanno visto, e in combinazione con le azioni di Sony, Naughty Dog e Neil Druckmann, l'intera situazione si è trasformata in un fiasco.

Nel tentativo di spazzare via tutto ciò che è accaduto di recente sotto il tappeto per salvare la faccia, Sony e Naughty Dog stanno ora cercando di mettere a tacere qualsiasi cosa lontanamente correlata ai battiti della storia trapelati del gioco così come all'opposizione dei fan, quindi i commenti disabilitati e il rapporto Mi piace / Non mi piace.

E infine, Druckmann commenterà le perdite dopo The Last of Us: Parte 2 uscirà per PS4 il 19 giugno 2020.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.