Square Enix Hires Devil May Cry 5 La designer Ryota Suzuki lavora su un nuovo progetto d'azione

Sebbene Square Enix sia arrivato sul Elenco dei traditori d'America, la società prevede di espandere il proprio portafoglio di giochi assumendo uno sviluppatore Capcom per sfornare un nuovo "progetto d'azione". Il nuovo progetto avrà l'aiuto di Devil May Cry 5's designer Ryota Suzuki.

Se non hai giocato a uno dei giochi di Suzuki, molto probabilmente hai sentito parlare di uno o più dei suoi titoli. Lavorando nel settore dei giochi dal 1998 (principalmente come pianificatore / designer), una parte del portfolio di Suzuki si trova di seguito per il tuo piacere di visione:

  • L'avventura bizzarra di JoJo - planner (1999)
  • Vampire Chronicle per Matching Service - planner (2000)
  • Giustizia del progetto - pianificatore (2000)
  • Marvel vs. Capcom 2 - planner (2000)
  • Capcom contro SNK Pro - planner (2000)
  • Capcom vs. SNK - planner (2000)
  • Capcom contro SNK 2: Mark of the Millennium - planner (2001)
  • Hyper Street Fighter II: L'edizione di Anniversario - planner (2003)
  • Vampire: Darkstalkers Collection - planner (2005)
  • Onimusha: Dawn of Dreams - pianificatori di battaglia sul campo (2006)
  • Devil May Cry 4 - planners (2008)
  • Ultimate Marvel vs. Capcom 3 - designer di effetti (2011)
  • Il Dogma del drago - lead giocatore di gioco (2012)
  • Dragon's Dogma: Dark Arisen - game design lead (2016)
  • Devil May Cry 5 - designer (2019)

Ora che hai un'idea di ciò a cui Suzuki ha contribuito nel settore dei giochi, Square Enix vuole realizzare un progetto d'azione con lui come da sito Web videogameschronicle.com.

Il sito osserva che Suzuki agirà come un "direttore di battaglia" per il nuovo titolo "tripla A". Il sito lo vede anche affermare che i giochi di ruolo più moderni hanno incorporato elementi di azione e crede che gli elementi di azione nei giochi di ruolo siano "sempre più necessari".

In aggiunta a quanto sopra, Suzuki ritiene anche che i giochi di "battaglia di comando" a turni fossero spesso considerati "vecchio stile" e suggerisce che i giocatori più giovani cresciuti con gli sparatutto in prima persona potrebbero non apprezzare detti "metodi statici".

Infine, il sito si chiude citando Suzuki dicendo ai potenziali candidati di Square Enix di: "Puntare al top sia in GdR che in Azione".

Detto questo, ti piacerebbe vedere un gioco d'azione di Square Enix con Suzuki come direttore della battaglia?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.