La storia di Matrix 4 è bella e nutriente, secondo Keanu Reeves

Secondo i Wachowski, La matrice la trilogia è nata dalla "rabbia per il capitalismo" e dalla "struttura corporatizzata e forme di oppressione". Detto questo, Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss spiegano perché vogliono riprendere i loro ruoli in quella trilogia, che tratta la sceneggiatura come "bella" e "nutriente".

L'ultima volta che abbiamo riportato Matrix 4 era in fine aprile di quest'anno. In questo articolo, abbiamo discusso di come Chad Stahelski e David Leitch stiano aiutando con la quarta puntata di Lana Wachowski, nonostante i due coreografi degli stuntman ora trasformassero il lavoro dei registi come "assistenze concettuali" invece di "seconde unità complete".

In altre parole, Wachowski preferisce dirigere le sequenze della "propria azione" piuttosto che lasciare che altre persone prendano direttamente il controllo.

E parlando di Wachowski che evoca la sceneggiatura e gli eventi per svolgersi nel quarto film, Reeves spiega perché ha scelto di essere Matrix 4 grazie a un'intervista che empireonline.com pubblicato:

“Lana Wachowski ha scritto una bellissima sceneggiatura e una storia meravigliosa che ha risuonato con me.

Questa è l'unica ragione per farlo. Lavorare di nuovo con [Lana] è semplicemente fantastico. È stato davvero speciale, e la storia ha, penso, alcune cose significative da dire e da cui possiamo trarre nutrimento. ”

Moss ha anche parlato con il sito di pubblicazione e le ha offerto la sua opinione Matrix 4 e com'è recitare nel prossimo film che è attualmente rinviato a causa dell'attuale pandemia:

'Non avrei mai pensato che sarebbe potuto succedere. Non è mai stato sul mio radar. Quando mi è stato portato nel modo in cui mi è stato portato, con una profondità incredibile e tutta l'integrità e l'arte che potevi immaginare, ero tipo "Questo è un dono". È stato molto eccitante. "

Quindi, da cosa possiamo toglierci Matrix 4 a questo punto è, ha "arte" e "integrità", ed è anche "bello" e contiene "nutrimento". Non dimentichiamo che tutte queste parole d'ordine vengono compilate in aggiunta a quanto segue dailymail.co.uk citando Lilly Wachowski non molto tempo fa:

“Lilly Wachowski ha rivelato che il franchise di [Matrix] era" nato da molta rabbia "per i suoi stessi sentimenti di oppressione prima della sua transizione nel 2016.

Lilly ha anche affermato che la trilogia è "nata da molta rabbia e molta rabbia, ed è rabbia per il capitalismo, la struttura corporativa e le forme di oppressione".

Infine, scopriremo di più da Reeves e Moss quando l'intervista completa verrà stampata nel nuovo numero di Empire dell'11 giugno 2020.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.