#MeToo spazza l'industria del gioco: uomini colpevoli fino a prova innocente

Si sperava che il movimento #MeToo si sarebbe tranquillamente tramutato in seguito alle rivelazioni dell'innocenza di Johnny Depp che portava a Gli avvocati di Amber Heard rimuovendosi dal suo caso. Insieme ai fondatori del movimento ha dimostrato un chiaro doppio standard nella difesa di Joe Biden nelle accuse di Tara Reid. In una certa misura, il movimento ha perso molto in piedi agli occhi del pubblico, anche se continua senza sosta nel settore dei videogiochi.

Nel corso delle ultime settimane, una raffica di accuse di cattiva condotta sessuale nei confronti di impiegati maschi di alto rango ha inondato Twitter. Non la polizia o i dipartimenti delle risorse umane in cui verrebbero controllati e valutati in base al merito delle prove e della verità. No, invece, queste accuse sono andate direttamente su Twitter, dove i mob di Twitter le hanno raccolte e hanno continuato a molestare queste compagnie fino a quando, senza indagine, questi uomini sono stati licenziati.

infamously Chris Avellone è già stato cancellato per aver avuto l'audacia di prendere le donne nei bar e picchiare uno dei dipendenti con cui ha lavorato prima di fermarsi quando glielo ha chiesto. Ora l'attuale ondata di accuse si rivolge a Ubisoft, dove un numero imprecisato di dipendenti è stato sospeso in attesa di indagini in corso.

naturalmente, Bloomberg nuovos ha fornito i nomi e le posizioni di entrambi i migliori impiegati di sesso maschile mentre si rifiutava di stampare i nomi dei loro accusatori. Tommy François e Maxime Béland, entrambi vicepresidenti che sovrintendono allo sviluppo dell'azienda, sono stati sospesi dalle loro posizioni a causa delle accuse sui social media. Ashraf Ismail all'inizio di questa settimana si è dimesso dalla sua posizione di protagonista creativo Assassin's Creed Valhalla a seguito di un'accusa su Twitter di cattiva condotta sessuale.

Dato che il settore dei videogiochi non è stato il primo gruppo industriale ad essere colpito da un'ondata di false accuse, possiamo prevedere con ragionevole certezza quali conseguenze seguiranno. Chi spera che ciò gli permetta di avanzare nelle loro carriere avrà un brusco risveglio. La prima possibilità che queste aziende hanno di licenziare questi dipendenti, lo faranno. Prima che ciò accada, vedranno un volo di talenti di alto livello, che preferirebbero pagare meno da qualche altra parte piuttosto che rischiare di far finire la loro carriera da queste persone.

Come industria, le donne inizieranno a vedersi isolate dalle loro controparti maschili. O direttamente dalle aziende che separano il loro ufficio in base al genere e vietano le interazioni a meno che non siano documentate e necessarie o perché gli uomini saranno ridotti al minimo lavorando con le loro colleghe per preservare la propria carriera. Coloro che sono abbastanza sciocchi da non vedersi isolati dai loro colleghi impiegati di sesso maschile per evitare di essere coinvolti nell'inevitabile accusa.

Le pratiche di assunzione cambieranno. Già team legali di molti settori hanno informato le loro compagnie di non assumere donne. Che sia più economico e meno costoso per il team legale combattere assunzioni legali per negligenza rispetto a combattere accuse di cattiva condotta sessuale che si riducono quasi sempre alla sua parola contro la sua.

Infine, l'industria vedrà i dirigenti implementare la regola di Mike Pence. Una semplice regola di non essere mai soli con una collega di sesso femminile. Alle convention, fai sempre accompagnare qualcuno, come sempre per avere una testimonianza contro l'inevitabile falsa accusa.

Niente di tutto questo è iperbole ma documentato in numerosi articoli "Me Too Backlash" che punteggiano il web. Gli uomini che evitano le donne sono stati una tendenza in crescita per anni, con Il guardiano evidenziando l'effetto del movimento nel 2019 a seguito di uno studio su piccola scala.

Il 27% degli uomini evita incontri individuali con le colleghe. Sì, è vero, quasi un terzo degli uomini ha il terrore di essere solo in una stanza con una donna.

Il 21% degli uomini ha dichiarato di essere riluttante ad assumere donne per un lavoro che richiederebbe una stretta interazione (come i viaggi d'affari).

Il 19% degli uomini sarebbe riluttante ad assumere una donna attraente.

Purtroppo è difficile dispiacersi anche per quelli che sono attualmente accusati. Contraccolpo o no, questi individui hanno favorito questa atmosfera di colpevolezza fino a quando non si sono dimostrati innocenti ed erano tutti troppo desiderosi di non parlare per i loro colleghi maschi che erano stati falsamente accusati. Hanno sistematicamente spinto il femminismo nella nostra evasione, quindi ora che l'atmosfera che hanno creato li sta attaccando, è più karmico che tragico.