Necromunda: Underhive Wars Il trailer cinematografico delinea la dura sopravvivenza del vivere nell'hivehive

Necromunda Underhive Wars

Focus Home Interactive sembra essere uno degli ultimi editori sulla faccia del pianeta a non essersi piegato alla minaccia che è l'Intersectional Inquisition. Mentre i loro coetanei e coorti hanno riempito il sempre crescente Elenco dei traditori d'America, Focus Home ha deciso di concentrarsi su ciò che li ha resi popolari in primo luogo: i videogiochi.

Con lo sviluppatore Rogue Factor al timone, Necromunda: Underhive Wars si sta preparando per l'uscita questa estate su PC, PS4 e Xbox One, ed è un gioco di strategia a turni in cui prendi il controllo di una delle tante bande nelle città alveare di Necromunda e cerchi di saccheggiare ciò che puoi corridoi inquinati e umidi e lotta per la sopravvivenza contro altre case intente a capitalizzare la loro avidità e brama di potere.

L'ultimo trailer cinematografico del gioco delinea ciò che puoi aspettarti da ogni gruppo e la violenza che ne conseguirà quando si incontreranno mentre combatteranno per rottami e accenni di prestigio.

Il trailer cinematografico fa esattamente ciò che descrive, delineando il mondo duro e implacabile di Underhive.

Sfortunatamente, però, non possiamo vedere nulla del gameplay reale, e questo è un po 'deludente dato che se il gioco uscirà quest'estate sembrerebbe che forse dovrebbe esserci un focus su come il gioco effettivamente gioca?

Sono solo i miei due centesimi.

I preordini sono attualmente disponibili per il gioco sul pagina del negozio Steam, ma verrà lanciato anche su console domestiche. Ma tieni presente che sia la Sony che la Microsoft sono uscite a sostegno delle organizzazioni che stanno finanziando il terrorismo che si scatena nel cuore dell'America. Quindi assicurati di stare attento se vuoi supportare le aziende che stanno dietro il tipo di gruppi che sono stati associati a rivolte, saccheggi e atti di vandalismo nel TUO quartiere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.