L'ultimo di noi: la parte 3 potrebbe essere la prossima cosa, prende in giro Neil Druckmann

Nonostante The Last of Us: Parte 2 suscitando polemiche, sembra il direttore creativo e vice presidente di Naughty Dog, Neil Druckmann - che è sul Lista principale dei traditori d'America - ha già idee per The Last of Us: Parte 3. In una recente intervista, Druckmann prende in giro il modo in cui ha in programma una terza puntata della serie in corso e alcune idee per un nuovo IP.

Sony e Naughty Dog hanno rilasciato The Last of Us: Parte 2 non molto tempo fa, ma prima dell'uscita del titolo che alza le sopracciglia arriva la notizia che dopo tutto potrebbe accadere un terzo gioco.

Anche se la seconda partita si è conclusa con Abby e Lev che partono in barca per raggiungere probabilmente il residuo di Lucciole a Santa Barbara, il gioco mostra anche un Ellie sconvolto che si allontana dalla fattoria in una posizione sconosciuta prima del lancio dei crediti.

Oltre a quanto sopra, Druckmann ha intervistato la prima parte di giugno e ha detto a Sam White di GQ cosa stava pensando finora. Grazie al sito Web inverse.com, puoi leggere le ultime idee di Druckmann proprio qui:

“Quando inizi a concludere le cose, in modo creativo ci sono sempre meno responsabilità e la mia mente non può fare a meno di pensare alla prossima cosa. Quindi, sì, la prossima cosa potrebbe essere una parte III, la prossima cosa potrebbe essere un nuovo IP. "

Il sito web fa seguito alla citazione di Druckmann con la seguente analisi:

“A colpo d'occhio, i commenti di Druckmann suggeriscono anche qualcosa sulla fine di The Last of Us Part II - non tanto cosa succede, ma cosa non accadere. Se Parte III è il massimo per Druckmann, questo sembra suggerire che l'infezione da Cordyceps non sia stata eliminata o portata sotto controllo entro la fine della seconda partita. Finora è stato telegrafato abbastanza bene dai trailer del gioco, ma è abbastanza chiaro TLOU 2 non avrà quel tipo di mai felicemente dopo la fine che Nathan Drake ha trovato alla fine Uncharted 4. "

Analogamente, The Last of Us: Parte 2 non ha un "lieto fine" dovuto a la serie prende appunti da David Benioff 2008 libro Città dei ladri (Benioff è anche il ragazzo che ha lavorato con DB Weiss su a Il finale di Game of Thrones). Inoltre, il 21 dicembre 2019, Druckmann ha scoperto Star Wars: The Rise of Skywalker essere un'opera d'arte:

Detto questo, se Druckmann e l'equipaggio ne faranno un terzo Last of Us gioco, o del resto un nuovo IP, aspettati che cada per PS5 prendendo spunti dal lavoro di Benioff (come Città dei ladri e Game of Thrones) o Star Wars: The Rise of Skywalker.