Il video nascosto mostra il pregiudizio anti-conservatore di Facebook

Facebook

Sono emerse nuove prove che dimostrano che la divisione di moderazione di Facebook, conosciuta come Cognizant, ha forti principi di inclinazione a sinistra, tanto che ha un effetto su chi scelgono di moderare, su come moderano e su chi è autorizzato a cavarsela con il discorso dell'odio .

Il video nascosto è stato fornito per gentile concessione di Progetto Veritas, che ha realizzato un segmento di 17 minuti con un ex subappaltatore di Cognizant, Ryan Hartwig. Puoi dare un'occhiata qui sotto.

Per chiunque abbia prestato attenzione all'ultima mezza decade di censura e al costante spostamento della Finestra di Overton sempre più a sinistra, nulla di ciò che Hartwig dice è sorprendente o scioccante. Abbiamo segnalato questo tipo di censura sempre crescente per anni.

Hartwig delinea il modo in cui il dipartimento delle risorse umane è convergente e che lo hanno preso di mira per essere un maschio etero e bianco, o come moderatori di contenuti come Israel Amparan hanno individuato gruppi contenenti membri bianchi di maggioranza chiamandoli "rednecks".

Sono stati inoltre inviati promemoria in cui Facebook ha deliberatamente esentato alcuni gruppi dalle loro politiche di incitamento all'odio, in particolare le persone molto indisciplinate e insolenti che compongono la comunità LGBTQIA +.

In un promemoria condiviso da Hartwig è emerso che se qualcuno era LGBTQIA + e facevano commenti odiosi nei confronti di maschi bianchi e diritti, dovrebbe essere consentito perché aumenta la consapevolezza della comunità LGBTQIA +.

Questo video arriva alle calcagna di un altro video che mostra l'insider di Facebook, Zach McElroy. Ha fornito a Project Veritas filmati e audio di altri moderatori di contenuti cognitivi che mostrano apertamente il loro pregiudizio nei confronti dei conservatori o di chiunque sostenga il presidente Trump.

Il team di Cognizant non ha esitato a sottolineare che voleva che il Presidente fosse fuori sede e che avrebbe usato i propri poteri come moderatori dei contenuti per fare ciò che poteva per vederlo accadere.

Puoi guardare il video di 19 minuti qui sotto.

Questo è un problema in corso da anni.

In precedenza c'erano perdite su Facebook che avevano pregiudizi contro i conservatori e Facebook ha risposto dicendo che non avevano un pregiudizio, ma hanno anche ha strofinato la squadra che ha gestito le tendenze e secondo come riferito ha messo un'intelligenza artificiale di machine learning per farsi carico delle tendenze.

Come al solito, aspettiamo che il presidente Trump risponda alle prove dicendo che stanno "monitorando la situazione", cosa che sta dicendo da qualche tempo. A suo merito, ha firmato un ordine esecutivo che impone che se la Big Tech decidesse di uscire dai confini dell'essere piattaforme e invece lavorasse come curatrice editoriale, verrebbe privato della sua sezione 230 protezioni dal Communications Act.

Per quanto riguarda Facebook, nulla di tutto ciò è una notizia scioccante ed è una chiara indicazione del motivo per cui un'azienda come quella sarebbe finita su Lista principale dei traditori d'America.

(Grazie per il suggerimento soydestroyer78)

~