Editoriale: Microsoft deve fare una conoscenza della narrativa

C'è un concetto semplice ma complesso nell'implementazione chiamato "Controlling the Narrative". A seconda dell'arena in cui viene utilizzato, avrà un significato leggermente diverso. Ad esempio, nei media, significa controllare o limitare ciò di cui si discute. Limitare le prospettive e i punti di discussione è un mezzo eccellente per raggiungere questo obiettivo. Allo stesso modo, in politica, significa controllare la direzione del discorso. In cui la regola generale è che ti allontani sempre da dove sei debole e in un regno in cui sei forte.

Va bene e va bene, ma dove questo concetto conta per noi nei giochi è in senso marketing; dove si riferisce al controllo della percezione dei tuoi prodotti e dell'immagine della tua azienda. Esistono innumerevoli idee diverse su come procedere, ma ciò che è essenziale è che un'azienda non lasci scatenare le impressioni negative causando potenziali perdite di vendita.

Bethesda non è riuscita a controllare la narrazione che porta a Fallout 76. Creare molte idee diverse su ciò che il gioco sarebbe in definitiva e concludere con esso non piace a nessuno, oltre ad essere un abominio generale prima di Atom. Recentemente, 343 ha dimostrato un grande controllo della narrativa quando hanno immediatamente schiacciato una voce sostenendo che Halo Infinite sarebbe stato spedito senza il suo componente multiplayer.

Ora un'altra voce è spuntata rivendicando il remake di favola è un MMO. Alcuni con connessioni hanno affermato che ciò non è vero, ma al momento non ci sono dichiarazioni ufficiali che spieghino come funzioneranno i componenti multiplayer.

https://platform.twitter.com/widgets.js

Presumibilmente, sarà semplicemente una modalità cooperativa simile ai giochi precedenti della serie. Probabile con l'espansione del numero di giocatori da due a quattro. Altri ancora sostengono che copierà Destino Forza Horizon 4 e hanno sezioni hub che i giocatori possono unire e partire per avventure.

Poiché non ci sono dettagli ufficiali, entrambe le ipotesi sono ugualmente valide. Evidenziando perché Microsoft ha bisogno di cogliere la narrativa e iniziare a descrivere in dettaglio quali caratteristiche avranno i loro nuovi giochi e quando li vedremo. Fino a quando non lo faranno, i fan del campo opposto saranno liberi di continuare a creare voci spurie e dannose. Le speculazioni continueranno a dilagare e Atom aiuterà tutti quando i troll si renderanno conto di poter alimentare le fiamme di un'altra guerra da console.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.