Canale YouTube Roosh V definitivamente escluso

Roosh V vietato

Daryush "Roosh V" Valizadeh è stato definitivamente escluso da YouTube. La ragione? Bene, hanno appena detto che ha "violato" i loro termini di servizio, ma non sappiamo davvero quale parte dei termini di servizio siano stati violati.

La notizia è stata diffusa il 13 luglio 2020 da Roosh, che ha twittato l'avviso che ha ricevuto da YouTube indicando che il suo account era sparito.

È difficile dire esattamente dalle parole, ma sembrano indicare che Roosh stava in qualche modo incitando alle molestie contro qualcuno o un gruppo, ma dal momento che è YouTube non ci sono dettagli reali su quali contenuti esatti abbiano violato i loro termini di servizio.

È interessante notare che, se si fa clic sul collegamento al suo Canale YouTube non mostra che è stato chiuso da YouTube né quale sia il motivo della chiusura del canale. Invece, ora c'è solo un'immagine con un errore 404, il che significa che YouTube sembra nascondere i motivi della chiusura di alcuni canali.

Secondo Social Blade, Roosh V aveva accumulato quasi 90,000 abbonati e oltre 8.5 milioni di visualizzazioni video da quando il suo canale è stato creato nel 2006.

Sembra che Roosh V potrebbe essere stato catturato in una delle ondate di divieto di massa retroattive di YouTube in base a termini di servizio aggiornati.

Tuttavia, ha indirizzato i suoi follower agli altri portali online in modo che potessero ancora seguire le sue riflessioni e contenuti.

Per quanto riguarda YouTube, in genere cambiano le regole e quindi rimuovono in modo retroattivo i video o vietano i canali YouTube che violano le nuove regole, di solito senza preavviso.

Le persone che sono state bandite nella maggior parte delle recenti ondate di banchi sono o anti-di sinistra o sono state dichiarate apertamente contro l'agenda della sinistra nel corso degli anni.

Come accennato in precedenti rapporti su altri YouTuber viene bannato o censurato, si aspettano che la chiusura dell'account continui in modo piuttosto aggressivo fino alle elezioni generali di novembre. Qualsiasi importante YouTuber che promuove il dissenso o che potrebbe potenzialmente influenzare il risultato elettorale sarà probabilmente bandito o fortemente demonetizzato per dissuaderli dal lanciare una chiave inglese nei piani di Big Tech per dirottare le elezioni.

(Grazie per la punta notizie BitChute)