Rumor Watch: Microsoft si sta preparando a rendere Xbox Live gratuito

Una nuova voce è emersa dalla macchia nera sui giochi, ResetEra, che afferma che Microsoft si sta preparando ad abbandonare gli abbonamenti a pagamento. Il reclamo proviene da Klobrille, che di conseguenza ha connessioni all'interno di Microsoft e parlerà di un problema solo se è garantito al 100%.

Il contenuto della voce è semplice. Non si tratta di abolire l'iscrizione a pagamento, ma quando.

Analisi delle voci: più probabile

Da un punto di vista puramente economico, Microsoft non deve più addebitare un abbonamento mensile o annuale per Xbox Vivere. La maggior parte dei videogiochi è ora venduta in digitale. Ora tieni presente che le statistiche sono dovute a Steam, ma nel 2019, Sony ha visto le vendite digitali superano quelle fisiche per la prima volta nella storia della console. Anche se come un blip, non la norma.

In media, Sony vede tra il 30-40% delle sue vendite digitali. Considerando ciò come una norma del settore, dato che Sony ha una dimensione del campione abbastanza ampia da consentire ai consumatori di fare ciò, possiamo presumere che Microsoft veda circa lo stesso rapporto. Per ciascuna di queste vendite digitali, Microsoft riscuote un margine dei rivenditori del 30%, consentendo all'azienda di guadagnare molto facilmente i costi di abbonamento di $ 60.

È nell'interesse economico di Microsoft in questo frangente aumentare l'adozione e il tasso di utilizzo del proprio mercato. Il modo migliore per farlo è semplicemente renderlo gratuito.

Con l'appartenenza sciolta, Microsoft può quindi sostituirlo con GamePass e Xcloud. In alternativa, possono creare un abbonamento in stile Pro che prevede sconti extra o accesso a vendite speciali a vantaggio sia degli altri editori sia di Microsoft che beneficerebbero del 30% di tutte le transazioni.

Per non parlare di questo sarebbe il perfetto potenziamento delle PR di cui Xbox Series X ha bisogno per iniziare il suo lancio. Microsoft ha intrapreso un "Sei il futuro dei giochi " campagna, e questo sarebbe un enorme dito medio per Sony.

A questo punto, è solo una voce, ma da ogni prospettiva immaginabile, ha senso che Microsoft la faccia.