Tales Of Arise valutato dall'Australian Classification Board

Sebbene l'Entertainment Software Rating Board (ESRB) non abbia valutato Tales of Arise dato che la sua valutazione è attualmente in sospeso, l'Australian Classification Board lo ha fatto svelando gli angoli e le fessure di ciò che il JRPG classificato M presenterà al lancio.

Cattura il vento dal sito web dualshockers.com, Tales of Arise è stato valutato nella terra sotto. Se non lo sai, il tuo è davvero un grande fan della serie “Tales of”, e vedere che il JRPG in questione è finalmente riemerso e ha fatto di nuovo notizia è uno spettacolo per gli occhi irritati.

Coloro che sono interessati al gioco in arrivo dovrebbero sapere che quando un gioco viene valutato, spesso significa che le notizie importanti sono proprio dietro l'angolo. Per esempio, Fantasma di Tsushima è stato valutato non molto tempo fa in Australia il 17 aprile e poi rilasciato il 17 luglio.

In altre parole, nei prossimi mesi, tieni gli occhi e le orecchie aperti poiché Bandai Namco potrebbe rilasciare / annunciare presto qualcosa relativo al prossimo JRPG. Nel frattempo, puoi controllare Tales of Arise's valutazione qui per gentile concessione di classificazione.gov.au:

Nessuna Molto mite Impatto lieve Impatto moderato Impatto forte Impatto elevato
Temi - - - M - -
Violenza - - - M - -
Lingua - - O - - -
Uso di droga O - - - - -
Nudità O - - - - -
Sesso - O - - - -

L'ultima volta che ne abbiamo sentito parlare Tales of Arise è tornato il 25 giugno di quest'anno in quanto il gioco ha subito un ritardo. Prima di quella battuta d'arresto, il JRPG aveva una finestra di rilascio del "2020".

Inoltre, secondo Yusuke Tomizawa, Tales of Arise's Produttore, il team sta lavorando all'implementazione di un sistema di "gameplay familiare ma innovativo" per i veterani e per i nuovi arrivati. Inoltre, il team vuole anche spingere la "dotazione tecnica" per fornire "alta qualità grafica".

Infine, Tales of Arise farà il suo debutto PC via Steam, PS4 e Xbox Uno. Sebbene il gioco non abbia più una data di rilascio, è lecito ritenere che il JRPG ne guadagnerà PS5 e supporto Xbox Series X.