L'archetipo del personaggio rivale autoproclamato.

L'archetipo del personaggio rivale autoproclamato è stato troppo noioso per troppo tempo. Sono personaggi che mancano di una reale profondità e non creano alcun attaccamento al lettore. Dal patetico e superficiale Bakugo di Boku nessun Accademia Hero, che non fa altro che urlare e gridare, a Leopold Vermillion da trifoglio nero, che non ottiene nulla e non ha profondità di carattere.

Ho pensato che l'archetipo del personaggio rivale fosse un completo spreco, ed è con tale gioia che posso finalmente dire che c'è un autoproclamato rivale che mi piace davvero. Ti presento Sabnock Sabro.

Troppo spesso i personaggi rivali sono fatti per gag o sono fonte di meschini litigi, quindi è un sollievo rivolgersi a Sabnock Sabro in Mairimashita! Iruma-kun. All'inizio Sabnock dichiara che Iruma è il suo rivale, ma invece di scontare la pena di essere una scala su cui confrontare il personaggio principale, Sabnock ha il suo arco caratteriale chiaramente definito.

Essendo uno spietato piantagrane, Sabnock impara dal personaggio principale e pratica l'umiltà piuttosto che l'arroganza, comprende l'importanza di essere colto e l'importanza della strategia. È un sollievo trovare un personaggio rivale in cui la loro intera personalità non è incentrata su un unico termine: "testa calda". In un anime piuttosto mediocre, mi rende felice di vedere gemme così brillanti di design dei personaggi.

Rispetta Sabro Sabnock (Benvenuto alla scuola dei demoni! Iruma-kun): rispetta i fili
pubblicato in News