Anime News Network Copyright colpisce YouTuber Hero Hei, mentre Sean Schemmel, DC Douglas supporta MarzGurl
Anime News Network

Anime News Network ha presentato un avvertimento DMCA sul copyright contro YouTuber Hero Hei. L'avvertimento sul copyright era contro un video in diretta che Hero Hei ha interrotto un'intervista di un'ora che Anime News Network ha condotto con il doppiatore Vic Mignogna dal retro in 2013, dove le cose si sono un po 'scaldate sulla convinzione di Mignogna che i media di sinistra avessero mirato intenzionalmente ad animatori cristiani.

Hero Hei ha spiegato la situazione inizialmente in un video pubblicato in maggio 2nd, 2019 in cui ha suddiviso quale video è stato colpito con lo sciopero e la sua incapacità di live-stream per i prossimi giorni 90 a meno che non sia possibile presentare un ricorso e rimuovere lo strike.

Lo sciopero è stato presumibilmente collegato al CEO di Anime News Network, Christophe Macdonald, che ha pubblicato un tweet Aprile 25th, 2019 sostenendo di aver presentato il suo primo avvertimento sul copyright e che la persona con cui lo ha presentato avrebbe probabilmente "fatto rumore" a riguardo. Non è stato verificato se questo fosse il reclamo contro il video di Hei, ma molti sospettano che lo sia.

Hero Hei ha fatto appello al copyright per rimuovere il reclamo DMCA contro il suo canale, e lo ha fatto con l'aiuto dell'avvocato del Minnesota Nick Rekieta.

Il motivo per cui Rekieta ha aiutato Hero Hei è stato il fatto che se si presenta una richiesta di controrotazione quando si viene colpiti con un avvertimento DMCA, è necessario compilare tutte le informazioni e ciò include la rivelazione del proprio nome e dell'indirizzo di casa. Rekieta credeva che Anime News Network lo avesse fatto come un tentativo di intensificare le guerre culturali che coinvolgono le persone di #IstandWithVic o come un modo per demonetizzare Hero Hei per limitare la sua copertura della situazione.

Un'ultima teoria che è stata discussa sul motivo per cui Anime News Network ha rilasciato la richiesta di copyright è che lo hanno fatto per costringere Hero Hei a fare se stesso, dal momento che il DMCA avrebbe richiesto a Hero Hei di mettere tutte le sue informazioni pubbliche là fuori per contrastare il reclamo. Tuttavia, grazie a Rekieta non sarebbe successo.

Discutono della situazione al minuto 44 nel video qui sotto.

Rekieta sottolinea che il video che ha colpito Anime News Network potrebbe essere considerato un uso corretto o considerato come uso trasformativo, poiché l'intervista originale è durata circa un'ora e 27 minuti mentre il video di Hero Hei è cronometrato a due ore e 18 minuti, secondo un Aprile 25th, archivio 2019 di Hero Hei's account prima che il video venisse offuscato.

Il live-stream era basato su una vecchia intervista che Anime News Network aveva condotto con Vic Mignogna indietro nel 2013.

Il punto di interesse inizia intorno al minuto 44 nell'intervista, dove la discussione con Mignogna inizia a ruotare attorno alla sua fede, al fondamentalismo e alla percezione che certe opinioni sociopolitiche possano essere espresse pubblicamente mentre altre no.

Le cose si surriscaldano e Mignogna comincia a chiedersi perché certe persone nel settore dell'intrattenimento possano esprimere opinioni specifiche (in genere quelle che si allineano con la politica della sinistra) e non devono affrontare la stessa reazione dei media rispetto a quando qualcuno viene fuori come Cristiano.

I quattro minuti di scambio dall'intervista lunga un'ora sono stati caricati su YouTube da Senpaishome, Che è possibile controllare qui di seguito.

Le teorie erano circolate sul fatto che l'attacco a Mignogna era coordinato e motivato da persone a cui non piaceva il fatto che fosse apertamente cristiano.

Cody Baier di Anime Outsider ha parlato più approfonditamente degli attacchi che sono stati imposti a Mignogna per la sua fede cristiana quando è stato ospite nel live streaming di Nick Rekieta a marzo 11th, 2019, come riportato da Limitando i fumetti.

Ora alcuni credono che Hero Hei sia stato colpito da uno sciopero dei diritti d'autore è stato un modo per ridurre le entrate finanziarie per coloro che regolarmente coprono la situazione di Mignogna. Altri pensano che siano gli agitatori #KickVic che cercano di disturbare i ranghi delle persone che hanno sostenuto Vic.

Per quelli di voi che non lo sanno, MarzGurl - colui che ha avviato la campagna #KickVic - ha recentemente annunciato di essere raccolta di fondi per spese legali, visto che ha preso di mira in modo specifico un altro sostenitore di Vic Mignogna e YouTuber: YellowFlash.

MarzGurl ha fatto un post su Facebook che è poi trapelato al pubblico dove ha tentato di radunare i suoi sostenitori essenzialmente in doxx YellowFlash in modo che potesse essere denunciato per diffamazione. Ciò ha portato a persone che cercavano di rintracciare la vera vita di YellowFlash.

MarzGurl ha anche aperto un GoFundme per le suddette spese legali, e ha ricevuto supporto e aiuto da altri doppiatori, come Sfere del drago Sean Schemmel, che dà la voce a Goku, e DC Douglas, che ha espresso i personaggi Personaggio, Resident Evil e Sekiro: Shadows Die Twice, per citarne solo alcuni.

On Aprile 30th, 2019, DC Douglas ha twittato il GoFundme per MarzGurl.

Sean Schemmel ha seguito il retweet della pagina GoFundme anche ai suoi follower Aprile 30th, 2019.

Quindi cosa c'entra questo con Hero Hei? Bene, MarzGurl non specifica specificamente le persone che intende presentare la causa per diffamazione, ma menziona che coinvolge "diverse persone". Nello specifico scrive ...

"Lo terrò il più semplice possibile per evitare qualsiasi forma di incomprensione. Questa campagna è specificamente per l'importo base che è necessario per me per mantenere i servizi legali necessari per iniziare il processo di una denuncia di diffamazione. La diffamazione è contro di me da parte di diversi individui che mi hanno preso di mira specificamente per essere il destinatario di molestie sotto molteplici forme. Per oltre tre mesi sono diventato l'obiettivo di queste persone per stare con coloro che hanno accusato una certa figura nel settore della recitazione vocale per cattiva condotta sessuale. Di conseguenza, diverse persone hanno usato le loro piattaforme per lanciare una campagna concentrata di assassinio di personaggi contro me stesso, compreso il racconto di molte falsità, e approfittando monetariamente della mia immagine senza il mio esplicito permesso ".

Ora, secondo ThatUmbrellaGuy, GoFundme di MarzGurl è stato anche promosso dal direttore editoriale di Anime News Network, Zac Bertschy. Ha twittato il suo GoFundme su Marzo 2nd, 2019. Il tweet è stato archiviato e presentato in un video di ThatUmbrellaGuy.

Quindi, per mettere tutto questo insieme in un piccolo e accurato pacchetto: alcuni credono che questo sia uno sforzo coordinato del gruppo #KickVic per de-platformare quelli che stanno con Vic Mignogna o almeno stare contro le false accuse che sono state mosse contro di lui . E poiché Anime News Network era allineato con veemenza con il lato #KickVic, si potrebbe supporre che l'avvertimento sul copyright possa essere stato fatto per lo scopo esplicito che Rekieta ha fatto: speravano di fare Hero Hero Hei in modo che potesse essere nominato nella tuta di diffamazione di MarzGurl. Salvo il caso, perderà entrate in streaming per 90 giorni dal suo canale principale.

Probabilmente su cui Anime News Network non contava era che Rekieta sarebbe intervenuta per presentare una contro-richiesta a nome di Hero Hei. Probabilmente pensavano che Rekieta sarebbe stata troppo occupata a tentare di recuperare il suo account Twitter dopo averlo segnalato in massa per farlo sospendere. Rekieta, tuttavia, è riuscito a recuperare il suo account Twitter ... di nuovo.

Alcuni credono che questo sia un ultimo tentativo del gruppo di attaccare i prestanome di #IstandWithVic, il che limiterebbe il potenziale raggiungimento di notizie su ciò che sta accadendo con il causa legale depositata da Vic Mignogna contro Funimation, Monical Rial e Jaimie Marchi.

Tecnicamente, se Hero Hei e YellowFlash non fossero in grado di coprire le notizie in modo coerente o aggressivo come al solito, inibirebbero l'esposizione e la portata della causa e, a sua volta, potrebbero influenzare la quantità di persone che potrebbero altrimenti contribuire GoFundme di Vic Mignogna.

Ovviamente, scopriremo esattamente cosa ha programmato la rete Anime News nel corso dei prossimi dieci giorni, in quanto entrambi scelgono di rinunciare al reclamo contro Hero Hei o perseguire la questione in tribunale. Come ha detto Rekieta, sarebbe molto brutto per Anime News Network molto rapidamente, poiché c'è già la precedenza per un caso come questo che coinvolge un video di YouTube trasformativo in cui il verdetto è caduto in favore del creatore di contenuti. Quindi Anime News Network avrebbe combattuto una battaglia in salita in questo caso.

Poi di nuovo ... visto che all'outlet non importava immagini scorrette e facendo alcune affermazioni a nome dei fan degli anime che si sono rivelate false, tutto è possibile.

(Grazie per i suggerimenti di notizie Iswear12 e Animatic)

Chi Sono

Billy è stato fruscio Jimmies da anni che copre i videogiochi, la tecnologia e le tendenze digitali nello spazio di elettronica di intrattenimento. Il GJP piangeva e le loro lacrime divenne il suo frullato. Hai bisogno di entrare in contatto? Prova il Pagina contatto.

NON segui questo link o sarai vietato dal sito!