Perdita di microtransazioni per Assassin's Creed Valhalla

Mancano pochi giorni al 10 novembreth lancio di Assassin's Creed Valhalla, è ora di discutere della meccanica preferita di tutti: le microtransazioni. Durante un flusso di anteprima ad accesso anticipato, lo streamer si è avventurato nel negozio Uplay mostrando le varie microtransazioni cosmetiche di Assassin's Creed Valhalla che sarebbero state disponibili al momento del lancio.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=vVMWClQ5jEw&w=560&h=315]

Durante l'anteprima, lo stream ha esaminato varie usanze cosmetiche, mostrandone l'aspetto e il prezzo. Ciascuno degli articoli mostrati variava nel prezzo a seconda del volume del contenuto contenuto nell'articolo. Questi prezzi erano compresi tra 200 e 800 Helix, la valuta digitale di Uplay Store. Per capire il tasso di cambio, 500 Helix, l'importo più basso che puoi acquistare, costa $ 5, quindi 100 Helix vale un dollaro. Posizionamento di valori tra $ 2-8.

Mi piacerebbe essere più critico su questo, ma con alcuni giochi che fanno pagare $ 20 per skin che non sembrano neanche lontanamente carini, insieme ai prezzi ragionevoli come JRPG, è difficile farlo. Poiché i cosmetici non influiscono sull'esperienza di base allo stesso modo di altre microtransazioni.

Questa mancanza di critiche è solo per i cosmetici in quanto non richiedono o costringono i giocatori a macinare per ore insopportabili o pagare per avanzare in una partita, per cui hanno già pagato il prezzo pieno. Purtroppo, questi tipi di microtransazioni continueranno da Odyssey.

Nell'anteprima sono incluse armi, proprietà, valuta di gioco, compagni e oggetti di utilità. In un gioco scontato o gratuito questo non sarebbe un problema significativo, ma questi componenti aggiuntivi saranno presenti in un gioco AAA a prezzo pieno. Continuando la pratica da Assassin's Creed Odyssey, dove l'esperienza includeva un duro lavoro per progredire. Quando i giocatori hanno trovato una soluzione alternativa con la funzione Crea la tua missione, Ubisoft prontamente giocatori banditi dall'essere autorizzato a farlo. Costringendoli a passare ore a macinare nel gioco o spendere soldi per non dover giocare al gioco per cui hanno pagato.

Apprenderemo l'intera portata di quanto siano invasive queste microtransazioni il 10 novembreth all'avvio del gioco.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.