Com'era l'articolo?

1619052cookie-checkSecondo quanto riferito, Google voleva acquistare Epic Games per rafforzare il monopolio del Play Store 2021
Non categorizzato
21 agosto 2021

Secondo quanto riferito, Google voleva acquistare Epic Games per rafforzare il monopolio del Play Store 2021

Secondo quanto riferito, Google ha intenzione di acquistare l'azienda Epic Games con l'obiettivo di portare Fortnite sul Play Store di Android. Queste informazioni sono state ottenute da un documento del tribunale Epic vs Google che è stato distribuito pubblicamente.

Riportando da The Verge, Epic cita dal documento che Google si sente minacciato dai piani di Epic per aggirare la commissione del Google Play Store. Persino Google ha persino definito il piano Epic una "malattia infettiva".

Risposta di Epic Games

Epic Games ha dichiarato: "la società di Google sta deliberatamente cercando di raggiungere il proprio monopolio e continuare a sopravvivere". Secondo Epic, Google usa la sua influenza, potere e denaro per persuadere altre società a firmare accordi non competitivi in ​​modo da rafforzare il suo monopolio.

Sfortunatamente, i dettagli relativi alle discussioni interne di Google su questo argomento rimangono riservati e finora Google non ha mai contattato Epic con tale offerta. A comunicarlo è stato anche il co-fondatore e CEO di Epic Games, Tim Sweeney, tramite il suo account Twitter.

In precedenza, Epic ha anche affermato nei documenti del tribunale che uno dei gestori di Google Play aveva contattato Epic in merito al gioco Fortnite. Il motivo è che il manager ha affermato che scaricare Fortnite su un telefono Android senza passare dal Google Play Store (chiamato sideloading) è una cosa molto brutta perché deve seguire più di 15 passaggi. D'altra parte, il download di app tramite il Play Store richiede solo 2 passaggi.

Alla fine, Epic ha affermato che Google ha effettivamente capito che le restrizioni imposte al sideloading erano un tentativo di proteggere il monopolio di Google sulla distribuzione delle app e limitare la capacità degli sviluppatori di distribuire le proprie app.

In un documento interno intitolato Response to Epic, un dipendente di Google ha spiegato che l'azienda è consapevole che il sideloading limita notevolmente la portata di Epic perché i futuri aggiornamenti di Fortnite possono essere ottenuti solo tramite sideloading che ha il potenziale per portare vari virus sul cellulare e gli utenti di Google Play lo faranno. essere confuso su cosa farne. cerca i giochi Fortnite nel negozio digitale.

La stessa Epic ha fatto causa alla società Google dalla metà del 2020, dove Epic sostiene che Google applica politiche non competitive ad altre società. Oltre a Epic, molte altre aziende stanno facendo causa a Google per i suoi sforzi di monopolio attraverso la piattaforma Android che limita gli app store di terze parti e impedisce il caricamento laterale.

Google ha anche rimosso diverse revisioni nella denuncia di stato, la maggior parte delle quali ha a che fare con le descrizioni interne di come funziona Android. In una presentazione del 2017 sull'App Store di Amazon, ad esempio, Google apparentemente ha notato che "se siamo onesti, ammetteremo che la maggior parte degli utenti e degli sviluppatori non li 'scelgono' consapevolmente per utilizzare le impostazioni predefinite". E nel 2019, Apple e Android sono stati definiti "un nuovo ecosistema Internet chiuso" che "centralizza la distribuzione dei contenuti attraverso gli app store... [e] i pagamenti tramite i servizi di app store" - sebbene il contesto più ampio di tale affermazione non sia chiaro.

Google ha negato con forza le affermazioni in entrambe le cause. "L'ecosistema Android aperto consente agli sviluppatori di distribuire app attraverso più app store. Per gli sviluppatori di giochi che scelgono di utilizzare il Play Store, abbiamo una politica coerente che è equa per gli sviluppatori e mantiene il negozio sicuro per gli utenti", ha affermato in un precedente commento sulla presentazione dell'emendamento di Epic. "Mentre Fortnite rimane disponibile su Android, non possiamo più renderlo disponibile su Play perché viola le nostre politiche. Continueremo a difenderci da queste affermazioni disinteressate”.

***

Epic ha intentato azioni legali contro Apple e Google lo scorso anno dopo aver introdotto un nuovo sistema di pagamento Fortnite che elude i loro sistemi di pagamento e le commissioni di acquisto in-app, spingendo entrambe le società a rimuovere Fortnite dai loro negozi mobili. (Fortnite è ancora disponibile sui dispositivi Android tramite sideload.) Il caso di Epic contro Apple è stato processato a maggio ed è attualmente in attesa di una sentenza del tribunale.

Come sappiamo, Google è una delle più grandi aziende tecnologiche al mondo. Con ogni innovazione in ciascuno dei suoi prodotti, non c'è da meravigliarsi se Google fornisce anche giochi nascosti a cui è possibile accedere e giocare ai visitatori del suo sito da varie parti del mondo.

Per la maggior parte delle persone, Google è solo un sito di motori di ricerca. Con varie funzionalità tra cui ricerca di immagini, ricerca vocale, calcolatrice, traduttore di lingue, controllo della temperatura e così via. Ma è molto raro che gli utenti di Google siano a conoscenza dell'esistenza del gioco nascosto appartenente al sovrano del motore di ricerca.

Altro Non categorizzato