Il trailer dell'esattore delle tasse compie un viaggio violento nel mondo delle gang POC di Los Angeles

L'esattore delle tasse

Il trailer politicamente scorretto del nuovo avvincente lungometraggio di David Ayer si chiama L'esattore delle tasse è stato lanciato, offrendo agli spettatori un trattamento violento nel mondo della raccolta di quote da parte delle bande locali che popolano Los Angeles.

Nello specifico, il film segue Bobby Soto e Shia LeBeouf nel loro breve viaggio verso la riscossione dei pagamenti dalle gang del distretto a cui sono stati assegnati. All'inizio pensavo che LeBeouf fosse stato maltrattato come intimidatorio esecutore del duo, ma il trailer rivela rapidamente che è un poser che mette su un fronte di intimidazione al fine di incutere paura nei cuori delle gang, come una versione armata di una pistola Uomo dell'IRS.

Ha più senso che avere un ragazzo duro come Dave Bautista che si atteggia a un ragazzo duro come fronte, il che a sua volta lo farebbe sembrare piuttosto debole. In questo caso, un ragazzo debole come LeBeouf che finge di essere un duro si adatta sicuramente allo pseudo-machismo che spesso si trova tra le gang, dove sono più latrati che morsi.

Puoi controllare il trailer qui sotto, per gentile concessione di Fonte di trailer di film.

Il trailer evita di rivelare troppo dandoci anche quel tanto che basta per trovare una parvenza di intensità e intrigo da ciò che viene raffigurato sullo schermo.

L'essenza generale è che gli esattori delle tasse locali, Soto e LeBeouf, finiscano nella parte più corta della raccolta e in risposta Soto ha preso la sua famiglia in ostaggio.

Il trailer evita saggiamente di rivelare quale banda ha preso in ostaggio la famiglia di Soto, così come evitano saggiamente come il duo sia venuto meno nelle loro collezioni.

Non riesco a immaginare nessuno o entrambi i personaggi principali che escono vivi in ​​questo, ma sembra che potrebbe essere il lato opposto dello spettro di visione per un film come End of Watch, che ha raccontato lo sguardo sulla vita di due poliziotti.

L'esattore delle tasse - Diversità

Un'altra breve nota: vediamo che Ayer non ha evitato di ritrarre accuratamente i dati demografici della banda nel film. Si concentra principalmente sulle bande ispaniche e nere che costituiscono la maggior parte dei piantagrane e dei teppisti nel quartiere, come dovrebbe essere.

Molti film negli ultimi tempi hanno cercato di evitare di rappresentare i POCker come malvagi, ma Ayer spesso punta a una parvenza di autenticità all'interno dei suoi film, e questo significa rappresentare accuratamente i dati demografici delle gang sullo schermo proprio come sono nella vita reale.

Basato sul trailer L'esattore delle tasse sembra un film interessante, e si spera che non sia pieno fino all'orlo di alcun tipo di degenerazione di sinistra.