Palmer Luckey, Oculus co-fondatore Partenza Facebook seguenti supporti Smear

Palmer Luckey Oculus Rift

Dopo media allineati con l'ex candidato alla presidenza, Hillary Clinton, ha organizzato una campagna diffamatoria contro Oculus co-fondatore Palmer Luckey torna a settembre, 2016, il tecno-guru in gran parte scomparso dalla scena pubblica. Gizmodo ha tentato di avviare una campagna di molestie contro di lui e la sua ragazza di allora - un sostenitore del #GamerGate e attuale Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump- ma ha finito per l'eliminazione suo account Twitter per evitare molestie. Bene, ora che la polvere si è stabilito, Luckey è ora ufficialmente in partenza da Facebook secondo gli ultimi rapporti. Continua a leggere "Palmer Luckey, il co-fondatore di Oculus lascia Facebook seguendo Media Smear"

Gizmodo Attaccare #GamerGate Supporter non era etico, secondo SPJ Presidente

Un utente di Twitter ha contattato direttamente il nuovo presidente della Society of Professional Journalists, Lynn Walsh, chiedendo se fosse etico per un sito come Gizmodo trascinare la fidanzata di Palmer Luckey - un sostenitore dell'etica nel giornalismo e un sostenitore di #GamerGate - in una storia in cui hanno imbrattato Luckey per aver finanziato un troll PAC. Walsh ha semplicemente risposto che portare la famiglia e gli amici in una storia che non ha nulla a che fare con loro non è etico. Continua a leggere "Gizmodo attaccare il sostenitore di #GamerGate non era etico, secondo il presidente di SPJ"